Sorrento pienone per i congressisti

0










Pienone a Sorrento con migliaia di congressisti «I veri disagi riguardano soprattutto il capoluogo»

Hotel in gran parte chiusi a Ischia e Capri, stagione congressuale in pieno svolgimento a Sorrento dove non si registrano, per il momento, disdette. «Nonostante la pubblicità folle fatta su Napoli dai media per il momento in penisola non abbiamo avuto flessioni nelle presenze – spiega il presidente degli albergatori, Costanzo Iaccarino – non vorrei, però, che a soffrire fosse soprattutto il capoluogo, da dove arrivano segnali di disagio». In costiera sorrentina ci sono diversi hotel che di turismo congressuale vivono: la disdetta di un convegno (possono arrivare anche mille persone) sarebbe un segnale gravissimo. Ma per il momento, spiegano gli albergatori, questo non è successo. Anzi c’è chi da Napoli tende a spostarsi nella penisola, generalmente ritenuta più sicura. «Molte difficoltà nascono proprio dalla cattiva pubblicità fatta dai media – spiega Francesca Buccafusca, della Nabi una delle società leader nel settore dell’organizzazione degli eventi – Ma questa non coinvolge le località turistiche che circondano la città. Quelle sono zone che restano molto gettonate. Per gli eventi e i viaggi d’incentivazione, quelli che le aziende offrono ai propri dipendenti, Capri, ma anche Sorrento la costiera amalfitana restano sempre mete molto ambite. C’è una crescente attenzione e curiosità nei confronti di queste località». Tra qualche giorno si terrà a Barcellona un salone del turismo congressuale, uno dei più importanti del settore, e per le località turistiche del golfo ci sarà un’altra occasione di verifica. La stagione estiva che si è conclusa da pochi mesi, pur senza cifre eclatanti, ha mantenuto le aspettative degli operatori. Nel 2007 si teme l’onda lunga della «cattiva pubblicità» delle ultime settimane.

Da Il Mattino