Società che staccheranno il dividendo nel mese di novembre 2006

0





































Titolo Data Ex* Dividendo Data
Pagamento
Dividendo unitario
Sabaf
06/11/2006

09/11/2006

1.0000 EUR
Sirti
13/11/2006

16/11/2006

1.0000 EUR
Autostrade
20/11/2006

23/11/2006

0.2625 EUR
Enel
20/11/2006

23/11/2006

0.2000 EUR
Mediobanca
20/11/2006

23/11/2006

0.5800 EUR
Terna
20/11/2006

23/11/2006

0.0530 EUR

 


*Data Ex Dividendo: è il giorno dal quale la quotazione del titolo avviene ex dividendo, ovvero acquistando il titolo non si ha diritto alla riscossione del dividendo. Solitamente in questa data la quotazione del titolo subisce una diminuzione dovuta allo scorporo del valore del dividendo.


 


SABAF


Profilo societario


Sabaf S.p.A. e’ leader mondiale nella produzione di componenti per apparecchi domestici per la cottura a gas, quali ad esempio: rubinetti, termostati e bruciatori. Il controllo assoluto della tecnologia di processo e di prodotto (Sabaf realizza internamente i macchinari a piu’ elevato contenuto tecnologico) e la capacita’ di offrire una gamma completa di componenti costituiscono vantaggi competitivi determinanti in un settore caratterizzato da elevata specializzazione e da forti barriere all’ingresso.


Dividendi staccati
































Data Tipologia Valore
06/11/2006 Straordinario 1.0000
22/05/2006 Ordinario 0.6000
23/05/2005 Ordinario 0.4800
17/05/2004 Ordinario 0.4000
19/05/2003 Ordinario 0.3700
20/05/2002 Ordinario 0.3400


SIRTI


Profilo societario


Fondata nel 1921, Sirti, di proprietà di Telecom Italia, è una holding industriale operante, direttamente e tramite controllate, nell’impiantistica delle reti di telecomunicazioni, attiva in tutte le fasi della progettazione, costruzione, controllo, e nella manutenzione.
I principali settori in cui esplica tale attività sono rappresentati da: reti a lunga distanza (apparati, sistemi di linea su cavo terrestre e sottomarino, centrali di trasmissione, sistemi in ponti radio e per radio mobile, stazioni terrene per comunicazioni via satellite); cavi (tutti i tipi di sistemi via cavo realizzati con qualunque tecnologia, compresa la manutenzione); reti di distribuzione (in rame e fibra ottica, dalle centrali fino all’allacciamento dell’utente, reti a banda larga, reti cellulari e di cordless mobility); sistemi per il network management (sistemi di supervisione e gestione delle reti di telecomunicazioni, sistemi di progettazione automatica delle reti, reti e sistemi per applicazioni speciali).
L’attività si esplica principalmente nel mercato domestico e in Europa, e si sta sviluppando in America Latina.


Dividendi staccati
















Data Tipologia Valore
27/12/2005 Straordinario 0.2000
29/04/2002 Ordinario 0.5000


AUTOSTRADE


Profilo societario


Il gruppo Autostrade opera nel settore dei trasporti. Le attività riguardano la costruzione e la gestione di autostrade a pedaggio e trafori, oltre alla produzione e all’erogazione di servizi direttamente o indirettamente connessi al servizio autostradale.
A fine 2000 il gruppo gestiva complessivamente una rete di 3.119,7 km, pari ad una quota di mercato del 48% del sistema autostradale italiano (6.478,2 km) e il 56% di quello a pedaggio (5.584,2 km inclusi i trafori). A livello internazionale, la rete del gruppo rappresenta il 5% delle autostrade in Europa (57.600 km) e il 16,5% di quelle a pedaggio (18.900 km). Il quadro dei servizi organizzati lungo la rete comprende 234 aree di servizio e 108 aree di parcheggio, che forniscono servizi di sosta, rifornimento e ristoro.
Con riferimento alla struttura organizzativa, il gruppo è composto dalla Società Autostrade in qualità di capogruppo e da 14 società da essa controllate. Di queste, 6 società sono concessionarie di autostrade e trafori a pedaggio in regime di concessione in Italia: Autostrada Torino ; Autostrade Meridionali; Tangenziale di Napoli; Società Autostrada Tirrenica; Società Italiana per Azioni per il Traforo del Monte Bianco; Raccordo Autostradale Valle D’Aosta.
Le altre 8 società si occupano della gestione di servizi sinergici rispetto al core business. Le società SPEA Ingegneria Europea e Pavimental operano, rispettivamente, nel settore delle progettazioni ed in quello delle manutenzioni stradali. Autostrade Finance S.A. fornisce servizi di assistenza finanziaria. Autostrade International partecipa ad iniziative autostradali,quali la fornitura di servizi tecnici e la commercializzazione del know-how gestionale. Le Società Autostrade International U.S. Holdings ed Autostrade UK sono impegnate nella gestione e manutenzione di autostrade a pedaggio all’estero. Autostrade Telecomunicazioni ha lo scopo di gestire servizi nei settori informatico, telematico e di telecomunicazioni connessi alla gestione o all’uso di autostrade. Nel corso del 2000 è stata costituita Autostrade Telecomunicazioni Fixed, per lo sviluppo delle attività nel campo della telefonia fissa (partecipata al 99% da Autostrade e all’1% da Autostrade Telecomunicazioni). Il gruppo Autostrade dispone infatti di una delle più estese reti private di telecomunicazioni in fibra ottica, che si estende per 3.427 km..
Dall’aprile 1999 Autostrade è attiva nel settore delle telecomunicazioni anche attraverso la partecipazione in Sitech (79%), che controlla il 32% del quarto gestore di telefonia mobile italiano Blu, che nel maggio 2000 ha iniziato la sua offerta commerciale. Nell’ottobre 2000 è stata inoltre costituita Infoblu, per offrire servizi di info-media-mobility di supporto alla mobilità.


Dividendi staccati
































Data Tipologia Valore
24/04/2006 Ordinario 0.3100
21/11/2005 Ordinario 0.2500
23/05/2005 Ordinario 0.5100
24/05/2004 Ordinario 0.3100
23/06/2003 Ordinario 0.3100
20/05/2002 Ordinario 0.2300


 


ENEL


Profilo societario


Il gruppo Enel svolge attività di produzione, trasmissione e distribuzione di energia elettrica. Ha una capacità produttiva complessiva di circa 56.000 Mw, con oltre 29 milioni di clienti. Il gruppo ha deciso di diversificare l’attività entrando in altre aree di servizi pubblici e in particolare nel settore delle telecomunicazioni, acqua e gas. Nell’ambito del business elettrici operano nove società separate. Nell’area della generazione operano Enel Produzione ed Erga, mentre CHI Energy è attiva nel comparto dell’energia da fonti rinnovabili. Alle società Elettrogen (ceduta nell’estate 2001), Eurogen, e Interpower sono stati conferiti i 15.000 Mw di capacità produttiva che il gruppo dovrà cedere entro il 2003, per scendere sotto la soglia massima legale del 50% della capacità nazionale prodotta e importata da un singolo soggetto, dopo le liberalizzazione del mercato. La distribuzione e vendita di energia è effettuata da Enel Distribuzione e da Valdis per i “clienti vincolati”, mentre Enel Trade si dedica ai “clienti eligibili”. Sole gestisce gli impianti di illuminazione pubblica per 4.500 Comuni, con oltre 1.300.000 centri luminosi. Nel settore dell’ingegneria esplica la propria attività con EnelPower che agisce livello internazionale e in particolare nei paesi in via di sviluppo.
Le attività di logistica e il commercio dei combustibili sono assegnati a Enel.FTL, mentre l’informatizzazione dei processi fa capo a Enel It. Nelle telecominicazioni è presente attraverso Wind Telecomunicazioni, società creata nel 1998. Wind opera nel settore della telefonia fissa , nella telefonia mobile e Internet; nel marzo 2001 Enel ha acquisito Infostrada, il secondo operatore italiano di telefonia fissa, che controlla Italia On Line, società che gestisce l’omonimo portale. Wind e Indostrada sono destinate a fondersi nella Nuova Wind, che avrà inizialmente 19,6 milioni di clienti. La diversificazione sta proseguendo nella distribuzione e trattamento delle acque, dove opera con Enel.Hydro, e nel settore del gas, dove è presente con le società Colombo Gas e Camigas.


Dividendi staccati




































Data Tipologia Valore
19/06/2006 Ordinario 0.4400
21/11/2005 Ordinario 0.1900
20/06/2005 Ordinario 0.3600
22/11/2004 Straordinario 0.3300
21/06/2004 Ordinario 0.3600
23/06/2003 Ordinario 0.3600
24/06/2002 Ordinario 0.3600


MEDIOBANCA


Profilo societario


Mediobanca fu costituita nell’immediato dopoguerra per iniziativa della Banca Commerciale Italiana alla quale si associò subito il Credito Italiano (ora UniCredito Italiano) e successivamente il Banco di Roma (poi confluito nella Banca di Roma).
Mediobanca è un istituto attivo direttamente nell’esercizio del credito a medio-lungo termine, nella banca d’investimento (collocamento titoli, consulenza finanziaria…) e nella banca d’affari (assunzione di partecipazioni in società quotate e non), mentre tramite diverse partecipate opera nei settori del parabancario (leasing e factoring), dell’intermediazione mobiliare e del risparmio gestito.
Nell’attività creditizia la raccolta avviene tramite certificati di deposito e obbligazioni a medio-lunga scadenza, venduti tramite gli sportelli delle banche socie (Banca di Roma e UniCredito Italiano). La raccolta di fondi in valute estere viene effettuata dalla controllata Mediobanca International Ltd.
Come banca d’affari, Mediobanca assume partecipazioni in aziende assicurative (Generali, La Fondiaria, SAI…), bancarie (Banca di Roma…) e industriali (Fiat, Montedison, HdP, Pirelli…).
Nel marzo 1956 le azioni Mediobanca furono ammesse alla quotazione in Borsa.
Nel 1990 è stata costituita la Mediobanca International, per operare sul mercato internazionale dei capitali, e nel 1992 è stata resa operativa la Micos, ora Micos Banca, per operare nel settore dei finanziamenti immobiliari.


Dividendi staccati
































Data Tipologia Valore
21/11/2005 Ordinario 0.4800
22/11/2004 Ordinario 0.4000
24/11/2003 Ordinario 0.1800
18/11/2002 Ordinario 0.1500
19/11/2001 Ordinario 0.1500
00/00/0000 Ordinario 0.4800


TERNA


Profilo societario


Terna S.p.A. – Trasmissione Elettricità Rete Nazionale S.p.A. (Terna), è la società proprietaria di oltre il 90% della Rete di Trasmissione Nazionale dell’energia elettrica (RTN) ad alta ed altissima tensione (AT-AAT), specializzata nell’Esercizio, Manuntenzione e Sviluppo della porzione di rete.

Terna è stata costituita da Enel nel 1999 in ottemperanza a quanto previsto dal Decreto Legislativo n. 79 del 16 marzo 1999, il cosiddetto “Decreto Bersani”, che ha disposto la separazione della proprietà degli elementi della rete di trasmissione nazionale (linee, tralicci, stazioni, ecc.) dalla gestione della stessa rete. Enel ha, pertanto, costituito Terna cui trasferire la proprietà degli elementi della rete di trasmissione nazionale che fino a quel momento possedeva.

Lo stesso Decreto Bersani ha disposto la costituzione del Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (GRTN), un soggetto pubblico controllato dal Ministero dell’economia e delle finanze, cui è stata affidata la gestione dell’attività di trasmissione dell’energia (anche questa in origine espletata da Enel attraverso la Divisione Trasmissione).

L’attuale assetto è però destinato a modificarsi, perché la legge n. 290 del 27 ottobre 2003 ha disposto l’ unificazione della proprietà e della gestione della rete di trasmissione, e ha altresì previsto che entro il 1 luglio 2007, nessuna società operante nel settore della produzione, importazione, distribuzione e vendita dell’energia elettrica e del gas naturale, tra cui Enel, potrà possedere più del 20% del capitale delle società che sono proprietarie e che gestiscono reti nazionali di trasporto di energia elettrica e gas naturale, tra le quali vi è Terna. Pertanto, entro la suddetta data, Enel sarà tenuta a ridurre la propria partecipazione nel soggetto risultante dalla riunificazione entro al soglia sopra indicata, nei termini ivi previsti.


Dividendi staccati
























Data Tipologia Valore
19/06/2006 Ordinario 0.0800
21/11/2005 Ordinario 0.0500
23/05/2005 Ordinario 0.0700
18/10/2004 Straordinario 0.0450



A cura di Francesco Fusco Promotore Finanziario FINECOBANK


francescofusco@tin.it