Positano – Scuolabus cambio della guardia

0

Positano revocato il servizio di scuolabus alla Euro Tour Massarini di Afragola. Non aveva dichiarato un  un contenzioso con l’Agenzie dell’entrate e, dunque, non poteva neanche partecipare alla gara di appalto che aveva vinto tra le contestazioni della società Flavio Gioia, di Positano, che aveva gestito da sempre il servizio, esclusa perché aveva esibito solo in fotocopia il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio.


Nessun disagio per gli studenti perché da lunedì, l’incarico sarà affidato, temporaneamente, alla Flavio Gioia. E, questo, perché, l’Amministrazione comunale ha potuto appurare, in base ad alcune approfondite verifiche, che la ditta non avesse le carte in regola. In particolare è emerso come la Massarini abbia un contenzioso con l’Agenzie dell’entrate e, dunque, non potesse partecipare alla gara di appalto. L’esclusione della ditta positanese, che aveva gestito da anni il servizio,  a favore della ditta di Afragola, che aveva vinto l’appalto per il trasporto degli alunni positanesi, per i prossimi tre anni, con il 16 per cento di ribasso, ed i problemi incontrati nei primi giorni portò anche a  contestazioni venute da alcuni genitori e ad uno scontro di manifesti fra minoranza e maggioranza, ma anche a due esposti della Flavio Gioia che contestò l’orario della presentazione della offerta, al protocollo informatico 12.05, ma al cartaceo 11.59, sia la regolarità della autocertificazione (poi è risultato un decreto penale di condanna del tribunale di Trento per la violazione delle norme sull’ispettorato del lavoro, che non avrebbe comportato l’esclusione, se dichiarato, e il problema tributario, più grave).L’esclusione della Masserini da altri comuni ha fatto poi scattare il campanello d’allarme e l’amministrazione ha preso le sue informazioni e il responsabile del servizio Luigi Calza, fatte le debite verifiche, che determinato l’esclusione della ditta per poi indire una nuova gara.“Il nostro motto è la trasparenza – ha detto il sindaco Domenico Marrone – e ogni nostro atto segue questa regola. Perciò, appena abbiamo avuto notizia della esclusione dell’azienda da altri appalti pubblici abbiamo inviato richiesta agli enti preposti per sapere se effettivamente vi potesse essere o meno qualche impedimento sostanziale”. Un approfondimento che ha dato i suoi frutti e ha evidenziato come la Massarini, effettivamente, non avesse le carte in regola. Perché, in base alle verifiche, è emerso che la ditta aveva delle pendenze con l’Agenzia delle entrate e, dunque, non era in possesso dei requisiti richiesti. E, perciò, l’incarico è stato revocato e da lunedì prossimo sarà affidato, fino a quando non verrà espletata la nuova gara di appalto,  alla  cooperativa Flavio Gioia, la società locale che per tanti anni ha svolto il trasporto degli alunni, prima che venisse “estromessa” dalla concorrente dell’hinterland napoletano. Un fatto, quest’ultimo, che suscitò  molte polemiche, e in particolar modo da parte della minoranza consiliare che accusò la maggioranza


“Noi dal primo momento siamo stati scettici sulla gestione del servizio – dice Francesco Fusco, consigliere comunale di minoranza -, i primi giorni sono stati disastrosi per questo facemmo anche un manifesto al quale poco opportunamente rispose il sindaco, con un manifesto, poi   è uscito fuori che vi erano state addirittura delle dichiarazioni false, ci fa piacere che viene dato l’affidamento alla società positanese che in passato ha sempre trasportato i nostri figli senza tutti questi problemi.  Indubbiamente vi è stata superficialità se si pensa che invece di risponderci con i manifesti il sindaco poteva attivarsi, o far attivare, per controlli e risolvere prima la cosa, è passato troppo tempo visto che le segnalazioni erano state fatte. Non vogliamo speculare sulla vicenda, siamo contenti che giustizia sia stata fatta.”


 


Michele Cinque

Lascia una risposta