Maiori sequestrato deposito natanti in un limoneto

0

Maiori. Sequestrato un deposito di natanti da diporto privo di autorizzazioni dagli uomini della Guardia di Finanza della Navale di Salerno. Settecento metri quadrati di un terreno, in parte agricolo, un limoneto, nei pressi dell’area interna di Maiori, nella vicinanza della caserma dei vigili del fuoco, era utilizzato abusivamente, e con profitto, per un deposito di natanti. L’operazione, disposta dal comando provinciale della guardia di finanza di Salerno ha portato a contestare il cambio di destinazione d’uso e quindi a sequestrare l’intera area. L’area di circa mq. 700, infatti, completamente recintata era invasa da venti natanti da diporto i cui proprietari pagavano un consistente compenso, anche questo non dichiarato, per il deposito della propria barca. Il terreno, immediatamente adiacente a numerose palazzine, nonostante ospitasse natanti con relativi propulsori e serbatoi di carbolubrificanti era sprovvisto delle piu’ elementari misure antincendio; infatti non soltanto mancavano estintori e manichette, ma persino l’acqua corrente, costituendo pertanto un pericolosissimo carico d’incendio. Denunciata alla magistratura l’affittuaria del terreno, titolare di una ditta di rimessaggio barche sulla Costiera Amalfitana.


Michele Cinque