Turismo: 24 milioni di euro per la promozione

0

Paestum – Infopoint all’estero, 24 milioni per il marketing turistico, incentivi per gli investimenti, risorse per la sicurezza. Sono i temi principali toccati dall’assessore al Turismo della Regione Campania, Marco Di Lello, nella prima giornata degli Stati Generali del Turismo. Le presenze. Nel primo semestre 2006 c’è stata una crescita complessiva del 5%. Bene soprattutto Capri, dove è stato registrato un incremento del 12,88% con 97.777 presenze. Positivi i risultati anche per la Penisola Sorrentina (+7,02% e 271.753 arrivi), mentre a Napoli c’è stato un aumento di visitatori del 2,43% (412.351 turisti). In progresso anche l’isola d’Ischia (+2,65% con 1.155.304 presenze). Exploit per Pozzuoli e l’area flegrea: nei primi sei mesi di quest’anno, infatti, gli arrivi sono aumentati del 24,4%. E sono positivi anche i dati relativi alle aree interne della Campania: il complesso Sannio-Matese ha fatto rilevare 27.472 arrivi con un aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso del 5,84%. Entusiasmanti anche i dat i della Provincia di Salerno: oltre 23.000 gli arrivi (+4,6%) e 100.000 le presenze (+4,9%), grazie alla buona performance di Positano, Amalfi, Ravello e Maiori. Nel 2005, invece, si è registrato un arrivo di 4.275.253 turisti: il 23% nell’area di Napoli e Vesuviana, il 22 in Costiera Sorrentina e a Capri, il 20% a Salerno e in Costiera Amalfitana. Pozzuoli e l’area flegrea hanno raccolto il 14% degli arrivi, mentre nel Cilento è stato registrato il 13%. I finanziamenti. A breve sarà attivato un bando di trade marketing, che dovrà coprire il periodo giugno 2007-31 dicembre 2008 per la promozione del brand Campania. Sul piatto circa 20 milioni di euro per iniziative sul mercato nazionale,che rappresenta ben oltre il 50% del bacino turistico regionale, e sul mercato di sette Paesi esteri (Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Germani, Spagna, Russia e Giappone). Oltre al direct marketing sono previste azioni di co-marketing: saranno emanati tre avvisi pubblici per la realizzazione di iniziative e progetti al fine di raccogliere manifestazioni di interesse volte ad individuare potenziali partener per la promozione dell’offerta turistica della Campania. Il primo bando, per il quale è stato stanziato un budge t di 1 milione di euro, riguarda il settore crocieristico ed ha l’obiettivo di favorire la promozione di pacchetti turistici che garantiscano una permanenza più lunga dei crocieristi sul territorio regionale. Il secondo bando, che prevede uno stanziamento di 1,5 milioni, è quello relativo ai vettori aerei e si propone di incrementare i collegamenti da e verso la Campania per incrementare le presenze estere sul territorio. Il terzo avviso, invece ha ad oggetto i tour operator ed ha lo scopo di promuovere pacchetti di offerta turista per aumentare le presenze. Il budget iniziale previsto è di 1,5 milioni.
Il marketing. Nei prossimi mesi sarà sperimentato un modello di marketing fondato sull’accorpamento e la valorizzazione delle peculiarità dell’offerta al fine di creare un unico sistema turistico. “Possiamo provare a mettere insieme anche progetti interregionali – dice Marco Di Lello – che dovranno rispondere ad un disegno unitario. Si potrebbe puntare a creare una offerta “South Italy”, che ci veda uniti con Sicilia, Calabria o Puglia e Basilicata”. Nella nuova logica di promozione è importante anche il ruolo della Film Commission: fiction televisive come “Capri” possono portare risultati significati anche sui grandi mercati del futuro, in particolare Cina ed India. “Un aiuto alla nostra economia – continua Di Lello – può venir e dalla creazione di grandi eventi che si pongano l’obiettivo di attrarre grandi flussi. Inoltre, l’arte e i Beni Culturali in questi anni hanno rappresentano una certezza in termini di gradimento da parte dei visitatori. In questi anni difficili per il turismo in genere, il segmento culturale ha visto una crescita costante: 4,4 milioni nei primi mesi del 2004, 4,5 nel 2005 e 4,7 quest’anno”. La sicurezza. Negli ultimi mesi l’assessorato regionale al Turismo ha investito risorse per oltre tre milioni per garantire sicurezza ai visitatori. I risultati sono stati positivi: rispetto al 2005, infatti, c’è stata una flessione di scippi e rapine di oltre il 10%. “Tutto questo non basta – dichiara Marco Di Lello – ci aspettiamo un aiuto concreto dal Ministero degli Interni e da tutto il governo. In tal senso abbiamo ricevuto rassicurazioni dal ministro Rutelli”. Gli Infopoint. Entro fine anno partirà la selezione del personale per la gestione dei punti di informazione, che saranno allocati a Parigi, NewYork, Londra, Madrid, Bacerllona e Berlino. Si tratterà di spazi ad isola che favoriscono la comunicazione ed esprimono un livello alto di accoglienza e ospitalità. Inoltre, a Napoli e negli altri comuni capoluogo saranno allestiti dei centri per i turisti distribuiti su tutto il territorio e nei punti di accesso alla regione: aeroporti, porti, stazioni ferroviarie e, in futuro, anche lungo la rete stradale. Nei centri, oltre alle informazioni turistiche, sarà possibile acquistare carte telefoniche, quotidiani esteri, guide turistiche, biglietti e, inoltre, prenotare visite guidate. “Il nostro obiettivo – dice Di Lello – è investire sull’innovazione tecnologica degli uffici di informazione ed accoglienza e, inoltre, la riqualificazione dell’offerta non può prescindere da un forte investimento nella formazione degli addetti”.
La web radio. A breve sarà creata una emittente on line che, integrandosi con la rete degli Infopoint, la Polizia Municipale, il servizio di radio taxi e gli uffici dei vari siti museali, sarà in grado di svolgere un servizio permanente di informazione ed orientamento. Sarà possibile, in particolare, conoscere i tempi di attesa alla biglietteria di un museo o qual è il percorso migliore per raggiungere un monumento.


fonte casertanews