Sorrento – Costiera dei Fiori

0

 La manifestazione regionale “Costiera dei Fiori”, nella sua tappa di élite a Sorrento con l’iniziativa “Profumi e Sapori di Sorrento”, che si terrà dal 16 al 22 ottobre, voluta da questo Assessorato, intende porre a confronto tutti gli attori che da sempre contribuiscono alla grande visibilità di Sorrento e della Penisola Sorrentina in campo turistico.


 


La conferenza stampa di Venerdì 13 ottobre p.v. alle ore 12.30, presso l’Azienda di Soggiorno e Turismo di Sorrento, dove verrà illustrata tutta la manifestazione “Costiera dei Fiori”, vedrà la partecipazione dell’Assessore Regionale alle Attività Produttive Andrea Cozzolino, dell’Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Napoli Francesco Saverio Borrelli, del Presidente della Comunità Montana Monti Lattari Penisola Sorrentina Giuseppe Guida, del Sindaco di Sorrento Marco Fiorentino e di tutti gli altri Sindaci della Penisola Sorrentina, dei vertici dei Settori regionali afferenti all’Agricoltura con il Coordinatore Dr. Antonio Falessi, e i Dirigenti del Settore SIRCA Dr. Michele Bianco e dello STAPA CePICA Dr.sa Maria Passari, nonché della relatrice del Convegno “Vita alla Vita” che si terrà Sabato 21 ottobre 2006, rappresenta, senza dubbio, un momento importante nel quale tutte le istituzioni manifesteranno i propositi, la volontà e i progetti in essere per salvaguardare il territorio della Penisola Sorrentina.


 


************************************************


 


 


I perché del Convegno – Vita alla Vita


 


Spesso capita di chiedere ai gestori di spazi adibiti ad uso ricettivo, ad esempio nelle sale ristorante, perché una zona o alcuni tavoli pur essendo preparati come gli altri restano quasi sempre sottoutilizzati o occupati per ultimo dagli avventori; a tale domanda il gestore non sa rispondere così come si avvertono inspiegabili lamentele di insonnia o “mal-dormito” in alcune stanze, in apparenza identiche alle altre (ma tutto questo capita oltre che in tutte le attività produttive, soprattutto nelle ns. abitazioni).


Oggi gli alti costi dovuti al personale, o le assenze per malattia o per il disagio psicofisico dovuto ai rapporti di tensione tra i dipendenti rappresentano un problema gestionale.


Di fronte a tutti questi “disagi invisibili e impalpabili,” siccome non sono gestibili da sofisticati software, quindi senza l’appoggio di soluzioni tecnologiche a cui siamo abituati, ci sentiamo insicuri e di conseguenza ci convinciamo che siano immaginari anche i problemi.


Anche dal desiderio di risolvere queste problematiche può scattare l’interesse a chiedersi quali potrebbero essere le ragioni che governano gli umori del personale, il proprio o il mal-dormito degli ospiti, o la scelta e la conseguente esclusione di alcune zone.


In una visione dove il benessere del fruitore è al centro dell’attività progettuale, da anni opera la Prof. Arch. Graziana Santamaria, docente alla facoltà di Ingegneria di Napoli Federico II, che con la sua testimonianza al convegno, relazionando su tali problematiche non si avvarrà della tecnologia vista come compensatrice di tutti gli squilibri progettuali ma cercherà di far capire come attraverso l’osservazione del luogo, delle tradizioni, dei materiali con i quali è stato costruito il luogo stesso si possono apportare notevoli miglioramenti; questo attraverso un atteggiamento sia di rispetto delle preesistenze, sia del “genius loci” oltre ad una prioritaria indagine geo-bio®logica (di tutti quei fattori elettromagnetici naturali ed artificiali che condizionano il benessere degli esseri viventi).


Spesso un luogo  non equilibrato può determinare disagi sia fisici sia psichici o a non rendere economicamente come potrebbe.


E’ stato, infatti, dimostrato come l’elemento discriminante per la scelta di determinati luoghi  sia in relazione allo stato di benessere o malessere dovuto ad errori di costruzione, di scelta o di posizionamento ed orientamento delle attività o dalla presenza di perturbazioni elettromagnetiche naturali o artificiali in quel sito.


La scienza che studia l’influenza delle radiazioni elettromagnetiche, cosmo-telluriche, ionizzanti ecc. su tutto ciò che è vivente  ( piante, animali, uomo ) è la geobiologia.


In conseguenza di ciò la  geopatologia, studia le perturbazioni radianti in rapporto allo stato di salute e allo stato di disagio degli esseri viventi.


Considerando che l’uomo vive in un immenso campo elettromagnetico, che è il risultato degli scambi permanenti tra Terra e Cosmo possiamo considerare ogni essere vivente come una macchina elettromagnetica, un’emittente-ricevente sensibilissima alle armonie o disarmonie dell’universo e della Terra, nonché a tutte le frequenze vibrazionali o elettromagnetiche.


 


Verrà introdotto il nuovo concetto di “filiera attiva”, attraverso questo innovativo approccio al mondo turistico e soprattutto agrituristico, e facendo si che i servizi e i prodotti offerti da queste realtà economiche del territorio della Penisola Sorrentina potranno definirsi ottimi oltre che tipici, ma anche energeticamente sani e “vivi” con evidenti aperture di nuove nicchie di mercato e conseguenti incrementi di guadagni. Tali guadagni non ipotetici, questa volta, non saranno più a discapito dell’ambiente, ma per la prima volta rispetteranno e renderanno più sano e vitale l’ambiente avendone contestualmente un immediato  riscontro economico tangibile.


 


Organizzazione Manifestazione “Costiera dei Fiori – Profumi e Sapori di Sorrento”


 


Info line  Lun. – Ven.  dalle ore 10,00 alle ore 13,00  Tel. 081/533.52.43 –  Fax 081/532.49.94


E-mail  sportelloinfoagri@libero.it

Lascia una risposta