Positano assaltata dai bus ed emergenza rifiuti

0







Anche a Positano ¨¨ arrivata l’emergenza rifiuti con una raccolta effettuata a singhiozzo. A causa del noto problema delle discariche il sindaco ha predisposto un provvedimento per limitare il deposito di rifiuti. La mattina il camion arriva, a volte, come oggi, in tarda mattina creando un caos all’interno del paese con lunghe file di auto. Ad onor del vero Positano quest’anno ¨¨ stata risparmiata dall’emergenza rifiuti e se pensiamo a quello che ¨¨ successo nel Cilento, dove sono arrivati a togliere la bandiera Blu, non possiamo che dire di essere stati fortunati e comunque si sta cercando di tenere il paese pulito. Rimane il problema degli autobus turistici che stanno facendo diventare invivibile la Strada Statale Amalfitana. Tempo di percorrenza media da Positano ad Amalfi, almeno un’ora, mentre in condizioni normali ci vorrebbero poco piu di venti minuti. Chiesa Nuova, Praiano, nella Grotta dello Smeraldo a Conca dei Marini, i punti critici, poi verso Minori, la strada di Castiglione, e cosi via. Un vero e proprio inferno.


ORDINANZA DEL SINDACO ESTRATTA DAL SITO DEL COMUNE DI POSITANO DOVE E POSSIBILE STAMPARLA


alla cittadinanza tutta e agli operatori delle grandi utenze commerciali, di? ristorazione, alberghiere, edili, artigianali:

1.
???
di non depositare presso i Cassonetti Stradali e soprattutto nell?area adiacente l?impianto di depurazione i Rifiuti Solidi Urbani prodotti ed a trattenere gli stessi presso le proprie utenze, fino alla riapertura degli impianti richiamati in premessa;

2.
???
i rifiuti secchi (es. gomma, polistirolo, sacchetti in plastica, vaschette gelati, carta plastificata, tubetti di prodotti cosmetici, oggetti in plastica, stracci, spazzatura domestica,? assorbenti? e pannolini, oggetti in legno) vanno trattenuti? presso le utenze;

3.
??? di conferire carta e cartone?opportunamente piegati e legati, in adiacenza ai cassonetti stradali, in maniera da non ostacolare la libera e sicura circolazione stradale; in mancanza? non sar࠰ossibile? provvedere al ritiro e i trasgressori saranno oggetto delle sanzioni pecuniarie, da un minimo di ?uro 103,29 ad un massimo di ?uro 619,75, previste dall?art. 50 del D.Lgs. 22/97 e s.m.i.


4.??? ÐBatto assoluto divieto di conferire rifiuti speciali ed ingombranti? (es. elettrodomestici, segatura, materassi,? materiale di risulta della lavorazione dei giardini);

I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge, con sanzioni pecuniarie senza pregiudizio per l?eventuale azione penale.
Tale ordinanza rester࠶igente sino a diversa disposizione.


estratto Ord. Sindacale n. 9 del 25/09/06