Positano per Repubblica uno dei mari più sporchi d´Italia

0

Incredibile articolo di Repubblica questa mattina a firma di Donatella Bernabò Silata, nelle cronaca di Napoli definisce, nei primi righi, Positano come uno dei mari più inquinati d’Italia secondo dati Legambiente per poi parlare in maniera positiva dell’hotel San Pietro citando personaggi che poi sono stati solo alcuni mesi fa e non di recente come affermato dall’articolista. La redazione di Positanonews ha chiamato Michele Buonomo presidente di Legambiente per avere delucidazioni. Non è vero che ci sono questi dati, anzi. Positano ha quattro vele, per Legambiente, e la bandiera blu per la Fee. Sarebbe il mare più pulito della Campania, a parte il Cilento, ma quest’anno è sicuramente stato il più pulito. La fortuna, per le correnti favorevoli, la mancanza dell’emergenza rifiuti, che ha invece avuto il Cilento, la chiusura della scarica di Torca e l’uso dello spazzamare hanno donato alla perla della Costiera un’estate indimenticabile quanto a pulizia del mare. Tutto è possibile, da qui a settembre, ma i fatti sono questi. Noi siamo sempre stati i primi a denunciare la sporcizia a mare e la scarica di Torca è stato un nostro tormentone, ma perchè scrivere queste cose? E perchè Legambiente fa passare questi dati? Abbiamo chiesto di stare su Goletta Verde quando verranno in Campania. Vedremo se ci accetteranno. Staremo da li e controlleremo il loro lavoro, se ce lo permetteranno, minuto per minuto. Se la giornalista avesse controllato di persona il paese si sarebbe resa conto che i problemi ci sono: vie del mare, strade, autobus etc. Ma come fa a dire con Napoli, Bagnoli, Salerno, Torre Annunziata che Positano è uno dei mari più sporchi d’Italia? E come mai Legambiente e il Comune non reagiscono? E l’Azienda di Soggiorno e Turismo cosa fa? Latita? Mah


Michele Cinque