LA LUSSOSPAZIOSA

0

ALBA ADRIATICA – La Volvo, sdoppia la gamma 850, creando due autovetture a se stanti: la S60 (sostituisce la berlina) e la V70 (sostituisce la Station). In questo articolo ci soffermeremo sulla V70. Questa spaziosa e grande station svedese è proposta con 2 benzina [2400 da 140 (versione bifuel benzina + metano) 170 e 260 cv, 2500 da 209 e 299 cv] e un diesel 2400 da 163 e 185 cv, negli allestimenti Kinetic, Sport, Class, R, Summum. Il corpo vettura della V70 denota un abbondanza di spazio e una robustezza delle forme, sottolineata dall’anteriore, con i bei fari incassati, e la mascherina pronunciata, e l’ampio posteriore con l’enorme portellone incorniciato dai fari verticali. Internamente il lusso proposto di solito dalla casa svedese fa bella mostra di se: ottimi pellami che rivestono i sedili, cruscotto e consolle in morbida pelle, completa consolle centrale con il gruppo clima – radio che la fa da padrone, particolare cambio (denominato spaceball) in alluminio. Ed ecco il riassunto delle sensazioni provate al volante della station nordica: la V70 in prova era la D5 185 cv Momentum da 47231 €. La station svedese propone un ben riuscito mix fra brio e potenza del propulsore diesel (molto veloce e rispondente ad ogni sollecitazione). a questo si aggiunge poi un confort e una silenziosità molto buone, che fanno di questa vettura una mangiachilometri e una gran stradista, ideale per viaggi lunghi e in compagnia. Infine i prezzi: si va dai 36101 € della 2400 Momentum ai 56451 € della 2500 R (benzina), si va dai 36401 € della 2400 163 cv Kinetic ai 48226 € della 2400 185 cv Summum (diesel).


 


 


Bruno Allevi

Lascia una risposta