Hunziker a Positano

0

Solare, divertente, autoironica, Michelle Hunziker si può definire così: una professionista dello spettacolo con la risata negli occhi. E così è apparsa a Positano, dove è venuta a trascorrere il finesettimana,  con la figlia Aurora, all’hotel Le Agavi. Una risata perennemente innescata, una vitalità contagiosa e prorompente unita a una grande volontà personale, l’hanno trasformata negli anni in una show girl completa: modella, conduttrice, intrattenitrice, ma anche spalla, battutista, attrice e ballerina. Nel 1993 lascia la Svizzera per l’Italia dove intraprende con successo la carriera di modella. Il 1996 la vede debuttare sugli schermi televisivi nazionali. Michelle inizia la sua carriera da showgirl con il programma Rai I Cervelloni, al fianco di Paolo Bonolis. L’estate è tutta all’insegna del divertimento: Michelle conduce con il Gabibbo il programma estivo Paperissima Sprint, in onda su Canale 5. Non è finita: grazie alla sua spontaneità viene scelta per condurre la terza edizione di Colpo di Fulmine, programma pomeridiano in onda su Italia1. Il successo è crescente, Michelle si propone al pubblico come attrice e partecipa alla miniserie televisiva “La forza dell’Amore” in onda su Canale 5, per la regia di Vincenzo Verdicchi con Gianni Morandi, Marianna Morandi, Elena Sofia Ricci e Corinne Cleella, il resto è storia d’oggi, il suo matrimonio con Eros Ramazzotti, altre storie, amori, inquienti, intensi, struggenti, coinvolgenti. Qui a Positano è stata vista serena. Bella, dolce, gentile. Questa è l’impressione che hanno avuto tutti a Positano di Michelle. Ospite del Le Agavi con la figlia Aurora,Michelle è giunta sabato qui a Positano per un servizio fotografico, cena sul terrazzo nell’albergo di Capilongo, con prelibatezze  preparate dallo chef Raffaele Vitaglione, che hanno voluto gustare di nuovo a pranzo il giorno dopo, serata rilassante poi la mattinata di domenica un giro per Positano, voluto dalla figlia,  dove ha ammirato i colori e la fantasia degli abiti dei negozi positanesi, Mastro, Brunella e Antica Sartoria, dove ha acquistato svariati capi per lei e la figlia che soffriva un pò l’attenzione che, qualche turista occasionale, faceva alla madre. Per il resto Michelle è stata tranquilla, nessun positanese le ha dato alcun fastidio, quattro chiacchiere, seduta sugli scaloni della Chiesa Madre di Positano. “Questo è un posto incantevole, si sente la pace dell’animo. E’ meraviglioso osservare questa architettura naturale di questa magia.” Michelle è entrata in chiesa, sola, quasi innosservata, ha ammirato un attimo, assorta, la Madonna Nera, poi in barca sul Caicco  “Maria Giovanna” di Maria Giovanna Castellano, ha visto la partita a bordo fra Positano ed Amalfi, poi da Amalfi a Capri.


Michele Cinque