Mondiali, ritorno trionfale in patria per l´Italia con la Coppa

0

Oggi i vincitori del Mondiale faranno un ritorno trionfale in Italia, dopo la vittoria di ieri ai rigori sulla Francia, che ha restituito all’Italia l’orgoglio perduto dopo lo scandalo delle partite truccate.


Nella partita, che si pensa sia stata vista da circa un miliardo e mezzo di spettatori in tutto il globo, gli azzurri sono riusciti a tenere sotto controllo i loro nervi mettendo a segno tutti e cinque i rigori decisivi, dopo che la partita si era conclusa sull’1-1 ai tempi regolamentari e supplementari.


Il terzino Grosso ha segnato il penalty decisivo, mentre per i francesi l’errore decisivo è stato quello di David Trezeguet che colpendo una traversa della porta difesa da Gianluigi Buffon ha permesso all’Italia di portarsi in vantaggio.



“I giocatori hanno un cuore infinito, carattere e personalità”, ha dichiarato Lippi dopo la vittoria.


“E’ la più grande soddisfazione della mia vita”, ha detto l’allenatore.


Dopo la vittoria di ieri, la squadra di Marcello Lippi è sicura di ricevere un’accoglienza entusiasta, alla parata al Circo Massimo di Roma dove ad attenderli alle 18 ci sarà anche il presidente del Consiglio Romano Prodi.


ADDIO AMARO PER ZIDANE


Con i fuochi d’artificio attorno all’Olympiastadion di Berlino, il capitano Fabio Cannavaro ha alzato al cielo il trofeo dorato, calando il sipario sul Mondiale dopo 64 partite in un mese nelle città di Germania.


La partita di ieri ha consegnato agli azzurri il quarto titolo di campioni del mondo e ha tolto ai francesi quello che sarebbe stato il secondo successo ai Mondiali in otto anni.


E’ stato anche un amaro addio per il talentuoso asso Zinedine Zidane che giocava ieri la sua ultima partita ufficiale.


Il 34enne è stato espulso nei tempi supplementari per aver colpito con una testata il petto del difensore avversario Marco Materazzi, dopo che i due si erano scambiati qualche battuta.


Zidane aveva portato in vantaggio i blues con un rigore al 7′ di gioco, ma proprio Materazzi ha portato la gara nuovamente in parità 12 minuti dopo con un colpo di testa su calcio d’angolo battuto da Andrea Pirlo.


I prossimi Mondiali di calcio si svolgeranno in Sud Africa nel 2010.


 



Fonte Reuters