Comunita Montana Amalfitana si dimette De Lucia un consigliere di Positano

0

INTERVENTO IN CONSIGLIO GENERALE


SIN DAL MIO INSEDIAMENTO, CIRCA UN ANNO FA, IN QUESTO CONSESSO, QUALE
RAPPRESENTANTE DEL GRUPPO DI MINORANZA DEL COMUNE DI POSITANO,
COLLOCATO NELLE FILE DELL’UDEUR, MI SONO PRODIGATO CON FORZA PER UN
FORTE RILANCIO DELL’AZIONE AMMINISTRATIVA DI QUESTO ENTE.

QUESTO, NELL’AMBITO DELLO SPIRITO DI SERVIZIO ALLE PROBLEMATICHE ED AI
BISOGNI DEI CITTADINI CHE DA SEMPRE SONO FONDAMENTO E SOSTENTAMENTO DEL
MIO PERSONALE IMPEGNO POLITICO.
DIFATTI, IL MIO IMPEGNO POLITICO NELL’AMBITO DI PIU’ MANDATI
AMMINISTRATIVI NEL COMUNE DI POSITANO, (DAL ’96 AL 2000 COME
CONSIGLIERE DI MINORANZA, DAL 2000 AL 2004 NELLA GIUNTA ESECUTIVA E
RISULTANDO SEMPRE FRA I PRIMI ELETTI) SI E’ SEMPRE CONTRADDISTINTO NELL’
IMPEGNO PIU’ DISINTERESSATO VERSO LE PROBLEMATICHE AMBIENTALI.
IL MIO PERSONALE IMPEGNO E L’ABNEGAZIONE VERSO IL MIO PAESE SONO STATI
DA SEMPRE CONNATURATI AD UNA CONDOTTA POLITICA EQUA, TRASPARENTE,
ATTENTA AI BISOGNI E RISPETTOSA DELLE RISORSE.
UN ESEMPIO PER TUTTI: LA GESTIONE DELL’EMERGENZA RIFIUTI.

E QUI, IN QUESTO CONSESSO, SIEDONO PIU’ PERSONE CHE CERTAMENTE SONO
STATI TESTIMONI IN PRIMA PERSONA DEL MIO OPERATO NON SOLO A FAVORE  IL
MIO TERRITORIO MA ANCHE PER QUANTO RIGUARDA I COMUNI VICINI.
LA GESTIONE DELL’EMERGENZA RIFIUTI AL COMUNE DI POSITANO, NON SOLO HA
CONSENTITO DI TENERE IL PAESE IN UNO STATO DI DECORO PIU’ CHE DIGNITOSO
(LADDOVE LE LOCALITA’ LIMITROFE PULLULAVANO DI DISTESE DI RIFIUTI) MA
E’ STATO ANCHE RISPETTOSO E DEDITO ALLA SALVAGUARDIA DEL BILANCIO DELL’
ENTE NON FACENDO SPENDERE UN SOLO EURO IN PIU’ DI QUANTO PREVISTO NEL
BILANCIO DI PREVISIONE.

MA, ANCHE IN QUELLA OCCASIONE, IL GRUPPO DI MINORANZA CAPEGGIATO DALL’
ATTUALE SINDACO DIESSINO DOMENICO MARRONE A PIU’ RIPRESE, IN DISPREGIO
ALLE NECESSITA’ ED ALLE ESIGENZE DEI SUOI CONCITTADINI, CERCO’ IN TUTTI
I MODI, UTILIZZANDO INFINE ANCHE “STRUMENTI ATTI A EVIDENZIARE
POSSIBILI RESPONSABILITA’ PERSONALI”, DI OSTACOLARE QUESTO MIO IMPEGNO
A FAVORE DEI MIEI CONCITTADINI.

IL TUTTO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER PERSEGUIRE L’INTENTO POLITICO CHE
DA SEMPRE CONTRADDISTINGUE LUI E IL SUO GRUPPO DI APPARTENENZA: LA
POLITA POLITICANTE, L’ATTACCAMENTO OSSESSIVO AL POTERE ED ALLE
POLTRONE, L’OSTRACISMO POLITICO E LA DEMONIZZAZIONE DI CHI NON
CONDIVIDE QUESTO MODO MALATO DI INTENDERE L’AZIONE POLITICA.

IN CONTINUITA’ CON LA MIA ESPERIENZA AMMINISTRATIVA COMUNALE, LA MIA
SPERANZA ERA QUELLA DI POTER CONTRIBUIRE AL RINVIGORIMENTO AD ALLA
CONTESTUALIZZAZIONE DELL’AZIONE POLITICA DI QUESTO ENTE STANTE L’
INERZIA E L’ASSOLUTO IMMOBILISMO CHE CARATTERIZZAVA E CONTINUA A
CARATTERIZZARE QUESTA AMMINISTRAZIONE.

NEL PIENO CONFRONTO DEMOCRATICO CON LE FORZE DI MAGGIORANZA, HO
INIZIALMENTE SCORTO LA VOLONTA’ DI AVVIARE QUESTO PERCORSO VIRTUOSO,
ATTRAVERSO UN FORTE RILANCIO PROGRAMMATICO ED UNA DISCONTINUITA’
RISPETTO AL PASSATO, CON UNA RIMODULAZIONE ED UN AMPLIAMENTO DELLE
FORZE CHE SORREGGONO LA GIUNTA ESECUTIVA.

MIO MALGRADO, HO DOVUTO VERIFICARE CHE E’ TRASCORSO MOLTO TEMPO, MA
ANZICHE’ AFFRONTARE LE QUESTIONI SERIE SUL TAPPETO, L’ARROGANZA E LA
PROTERVIA DELLE FORZE POLITICHE MAGGIORI CHE SORREGGONO QUESTA
AMMINISTRAZIONE, RIESCE AD ESSERE FUNZIONALE ESCLUSIVAMENTE AD UNA
POLITICA POLITICANTE, CHE NON SI OCCUPA DEI PROBLEMI QUOTIDIANI DELLA
GENTE, MA CHE PER OSCURE RAGIONI DI CONVENIENZA POLITICA PERSEGUE
ESCLUSIVAMENTE FINI PROPRI.

SUL PIANO POLITICO RISCONTRO IL FATTO CHE LA FORMULA DEL CENTRO
SINISTRA VA A FASI ALTERNE. SE CI SI RICONOSCE, ESSA DEVE ESSERE
ATTUATA IN TUTTA LA PROVINCIA DI SALERNO E IN MODO SPECIALE NEGLI
ORGANI SOVRACOMUNALI DOVE LE “BEGHE DI PAESE” DOVREBBERO ESSERE
ASSENTI.
E’ EVIDENTE CHE ANCHE QUESTO VA A FASI ALTERNE, VISTO CHE, QUANDO IL
SOTTOSCRITTO RAPPRESENTAVA LA MAGGIORANZA NEL PROPRIO PAESE, UN
CONSIGLIERE DIESSINO DEL GRUPPO DI OPPOSIZIONE SEDEVA NELLA GIUNTA
ESECUTIVA DI QUESTO ENTE.
PROBABILMENTE, FACENDO PARTE DI UNA FORZA POLITICA MINORE E POCO
INCISIVA NELLA VITA POLITICA DELLA COSTIERA, IL SOTTOSCRITTO TROVA UN
VETO INACCETTABILE DA PARTE DEL GRUPPO DS PRESENTE IN COMUNITA’
MONTANA, MA DEVO DIRE, ANCHE DELL’INTERO CENTRO SINISTRA CHE FORMULA UN
ORDINE DEL GIORNO SENZA NEANCHE SENTIRE UN ALLEATO DELLA COALIZIONE.

SUL PIANO PERSONALE, LA PASSIONE E L’IMPEGNO VERSO LA COMUNITA’ CHE
RAPPRESENTO, STANTE L’IMPOSSIBILITA’ DI POTER UTILMENTE OPERARE, PER IL
QUADRO POLITICO DESCRITTO, MI SPINGE CON GRANDE SENSO DI
RESPONSABILITA’ A RASSEGNARE LE DIMISSIONI DA COMPONENTE DI QUESTO
CONSIGLIO GENERALE, CHE SARANNO FORMALIZZATE NEI PROSSIMI GIORNI, CON
UNA PROPRIA LETTERA INDIRIZZATA A QUESTO ENTE ED AL COMUNE DI POSITANO,
NELLA SPERANZA CHE IL NUOVO COMPONENTE CHE VERRA’ DESIGNATO POSSA
CONTRIBUIRE A CREARE MIGLIORI CONDIZIONI DI PRATICABILITA’ POLITICA E
CONSENTIRE A POSITANO DI AVERE UN PROPRIO RAPPRESENTANTE NELL’ORGANO
ESECUTIVO, NELL’INTERESSE DELLE POPOLAZIONI DELLE FRAZIONI COLLINARI
CHE VIVONO NUMEROSE PROBLEMATICHE CHE NECESSITANO DI UN’ AZIONE
POLITICA ED AMMINISTRATIVA EFFICACE ED URGENTE.

AUGURANDO BUON LAVORO A TUTTI I PARTECIPANTI A QUESTA SEDUTA, MI
ALLONTANO DALL’AULA.