SCUOLA: BASTA UN CLICK E I LIBRI DI TESTO ARRIVANO A CASA

0

ROMA – Addio caro libraio, ma addio anche a code e slalom estenuanti nel traffico cittadino. Dal prossimo anno scolastico i libri di testo adottati dalle scuole secondarie di primo e secondo grado potranno essere recapitati direttamente a casa, senza costi aggiuntivi. L’unica condizione é di essere residenti in un capoluogo di provincia. E’ il senso dell’accordo siglato da Poste Italiane, ministero dell’Istruzione, Ali-Confcommercio (associazione librai italiani), Federcartolai-Confcommercio e singoli rivenditori aderenti al servizio.

Grazie al servizio è possibile prenotare e acquistare i libri di testo online, oppure direttamente presso i rivenditori aderenti all’iniziativa, e riceverli a domicilio, esclusivamente nei capoluoghi di provincia, in orario concordato e senza alcun costo di spedizione.

Per utilizzare il servizio basta collegarsi all’area “Privati” di www.poste.it, selezionare Postescuola, registrarsi al sito, scegliere l’istituto scolastico, i libri che si vogliono acquistare e il rivenditore. E’ possibile controllare in ogni momento lo stato di lavorazione dell’ordine.

Gli ordini possono essere effettuati fino al 15 ottobre 2006. I libri saranno consegnati a partire da settembre. Il pagamento può essere effettuato in contrassegno alla consegna oppure online tramite carta di credito, carta Postepay o con addebito sul Conto BancoPosta.

Fino al 30 dicembre 2006, i correntisti BancoPosta hanno la possibilità di finanziare l’acquisto di libri e le altre spese scolastiche con il Prestito BancoPosta Scuola e Università che consente di ottenere un finanziamento di 1.000 euro per la scuola elementare e media (inferiore e superiore) e di 2.000 euro per affrontare le spese per università, corsi professionali o di specializzazione.

L’importo massimo erogabile è di 4.000 euro per famiglia, rimborsabili in 12 o 24 rate mensili. Il tasso di interesse applicato è particolarmente vantaggioso: Tan del 7,50% e Taeg massimo del 7,77%. Non sono previste spese né per l’istruttoria della pratica né per l’incasso rata. Per maggiori informazioni sul servizio è possibile contattare il numero gratuito 803.160 o collegarsi a www.poste.it, www.cartoleriaitalia.it e www.aliass.org.


www.ansa.it


                                                                 Michele De Luc ia