Positano tennis per diversamente abili

0

L’Associazione Tennis Amico Handicap, con sede a Vico Equense, ha presentato a Positano sabato 3 giugno un programma di iniziative che si terranno nel dicembre di quest’anno. Una presentazione tenutasi all’auditorium della Scuola Media di Positano, voluta dal consigliere delegato allo sporto Giuseppe Castellano, con il presidente Gerardo Capoluogo, il dirigente Michele Manduca e la responsabile nazionale problematiche persone diversamente abili dottoressa Anna Patrone, alla presenza del sindaco Domenico Marrone, del dirigente scolastico Giuseppe Fusco. L’Associazione Tennis Amico Handicap è nata con l’intento di promuovere la disciplina sul territorio campano. Il neo presidente Gerardo Capoluongo, maestro di tennis dell’Msp è fortemente motivato e ha presentato il progetto della società. «La nostra società si propone di estendere la pratica del tennis – ha dichiarato Capoluongo – è per questo che ho ideato un minicampo da tennis che montiamo nelle piazze per invogliare la gente a provare a giocare». Durante la presentazione del progetto, che vedrà una due giorni a Positano per sensibilizzare sulla problematica e dare un messaggio positivio, il disabile può praticare sport, può avere una vita attiva ed essere protagonista del sociale. L’’aspetto più interessante sta, certamente, nella volontà di riunire in seno alle stessa società, tutti gli atleti, disabili compresi, come conferma lo stesso presidente: «Stiamo per iscrivere alla Federtennis due squadre, una al campionato under 14 e una all’under 16, e due squadre nei campionati over 40 e 50. Parliamo, per ora, di giocatori che parteciperanno ai campionati della Federazione Italiana Tennis come giocatori dell’As Tennis Amico Handicap e, contemporaneamente, cercheremo di formare giocatori in carrozzina, tesserati con la Federazione Italiana Sport Disabili, in modo da avere atleti iscritti a entrambe le federazioni in seno alla nostra società».