Scontro Cirielli Gagliano dietro le vicende di An a Positano?

0

 


Positano. Gagliano perde la presidenza del circolo di Postano e scoppia un piccolo caso politico, gli strascichi di uno scontro sotterraneo con il coordinatore Cirielli. A Postano il neonato circolo di Alleanza Nazionale, commissariato, aveva come segretaria Paola Fiorentino, nipote di Salvatore Gagliano, che ha abdicato a favore di Anna Mandara, consigliere di opposizione.


Che Cirielli abbia voluto imprimere il suo marchio sul nuovo circolo di Alleanza Nazionale si è notato anche una settimana fa quando è arrivato a Postano, alla sua prima visita ufficiale, in occasione di un suo giro elettorale, in presenza di alcuni candidati, ma non di Gagliano, mentre Paola Fiorentino non si è iscritta ne era presente.


Da una parte lo scontro, anche se molto sotterraneo, fra Gagliano e Cirielli, dall’altra anche un risentimento da parte dei consiglieri di minoranza nei confronti di Gagliano che, secondo loro, è stato reo di aver appoggiato il sindaco Ds Domenico Marrone, che ha vinto le scorse tornate elettorali con una schiacciante vittoria,  o, perlomeno, di non averli sostenuti.


Ma i guai per il nuovo circolo di AN, che pure è il più consistente della perla della Costiera, con 21 iscritti, non sono finiti qui. Non appena è stato istituito il circolo, con il nuovo presidente, Anna Mandara, consigliere di opposizione, è nata subito una contestazione di uno dei più attivi sostenitori di An, Michele De Lucia,  titolare della boutique Fiorella moda, a causa, secondo lo stesso, di un condizionamento avuto da parte di un altro consigliere comunale di opposizione, iscritto però all’Udeur.


“Sono stato escluso volutamente dal direttivo – dice Michele De Lucia -, nessuno mi ha detto che si formava il direttivo, mentre io mi stavo impegnando da mesi per il partito e con grande rammarico che le scelte prese per la formazione del circolo di Positano sono state fatte mettendosi nelle mani di un tesserato UDEUR . Ma la cosa più grave – continua De Lucia -, è quella di aver tenuto nascosto sia i tesseramenti,sia le scelte del direttivo,non tenendo in considerazione i vecchi tesserati e i simpatizzanti,che alle passate elezioni regionali hanno lavorato non poco per portare nel paniere di AN 810 voti. Ho chiesto a Cirielli di ricostituire il circolo prima delle elezioni.”


“Sono sconcertata, ma preferisco non commentare la vicenda – dice Anna Mandara, segretaria del circolo -, credo che invece di fare una lettera Michele avrebbe dovuto dire le cose che pensava quando Cirielli è venuto qui a Positano con il coordinatore, per il resto non mi esprimo, Cirielli è il nostro coordinatore e a lui facciamo riferimento.”


Michele Cinque

Lascia una risposta