Germania – Spagna, in campo con Fabregas e Ballack

0

All’Ernst Happel Stadion è tutto pronto, l’atto finale di Euro 2008 è alle porte. Questa sera Germania e Spagna si daranno battaglia per diventare campioni d’Europa. A Vienna la tifoseria neutrale ha già deciso per chi fare il tifo, canteranno ed urleranno solo per le furie rosse, decise a tutto pur di riportare a Madrid la Coppa dopo 44 anni di attesa.

La squadra del saggio Aragones dovrà scendere in campo senza il capocannoniere del torneo, David Villa, al suo posto partirà titolare Cesc Fabregas. Per la Germania risolto il dubbio Ballack, malgrado il dolore al polpaccio, il c.t. della Germania Joachim Loew ha incluso il capitano nella formazione titolare. Ballack ha saltato gli ultimi due allenamenti per un’infiammazione al polpaccio destro: da venerdì è stato sottoposto a trattamenti speciali per un recupero che Loew sabato aveva ritenuto “difficile ma possibile”. Adesso sembra che l’allarme sia rientrato, bisogna vedere in quali condizioni il capitano si presenterà in campo. Ma dal punto di vista psicologico, il suo recupero potrà aiutare la Germania.


Entrambe le squadre hanno effettuato una leggera rifinitura, lontano da occhi indiscreti, ma a rigor di logica non dovrebbero esserci novità. La Spagna scenderà in campo con un 4-1-4-1 con Senna tra difesa e centrocampo e Fabregas al posto di Villa, mentre il tecnico tedesco Loew schiererà un 4-2-3-1 con Borowski al posto di Ballack nel caso in cui il capitano non dovesse farcela ad essere in campo.


Andrea Gallucci (www.partenopress.com)