Salerno a New York

0

Le aziende di Salerno e provincia  attive nel settore agroalimentare potranno fruire della vetrina internazionale della manifestazione “Summer Fancy Food”, che si terrà a New York dal 9 all’11 luglio 2006, per esporre e promuovere la propria produzione nei mercati esteri.


 La manifestazione è rivolta agli operatori di settore, come produttori e buyer internazionali, e ad un pubblico di appassionati ed è, inoltre, a carattere strettamente professionale, richiamando espositori e visitatori da tutto il Nord America.

Alla manifestazione sono ammessi tutti i prodotti alimentari, compresi vini e bevande. Per quanto riguarda le carni preparate, prosciutti ed insaccati, sono ammessi soltanto prodotti provenienti da aziende abilitate dalle autorità sanitarie statunitensi ad esportare verso gli U.S.A. Si ricorda che a norma del regolamento U.S.A. dell’11/10/03 sul Bioterrorismo, vigente dal 12/12 p.v., potranno spedire i prodotti solo le aziende registrate presso la Federal Drug Administration secondo quanto stabilito dal regolamento.

Il Fancy Food, che si svolge in tre diverse edizioni annuali, rappresenta uno dei più importanti eventi del settore agroalimentare ed ha contribuito alla diffusione di molti prodotti italiani che oggi sono distribuiti ovunque. Questo è il vero elemento di successo della manifestazione che rappresenta sempre il più valido e qualificato canale per proporre ad un pubblico attento ed esperto il proprio prodotto.

La fiera riveste, ormai da anni, il ruolo di vetrina più importante nell’area del Nord America ed è divenuta un appuntamento tradizionale per espositori e visitatori del settore alimentare.

All’edizione 2005 gli espositori della collettiva italiana sono stati circa 250 ed hanno esposto prodotti dell’industria alimentare tra cui, in particolare, formaggi, prodotti dolciari, conserve vegetali, pasta alimentare, vini, caffè.

La collettiva campana è organizzata dall’Istituto per il Commercio Estero, con il supporto dello SPRINT Campania. Le aziende interessate devono inviare le richieste di partecipazione entro il prossimo 6 febbraio

Betty Colace