Notizie di fine anno. Domani? Nulla di nuovo.

0

Il papa dice che il suo pontificato è stato un evento che ha segnato in modo straordinario tutti. E’ in arrivo lo scoppio della bolla immobiliare e quest’anno c’è stato un incremento di vendite del 5% di cotechini e zamponi, pare che il consumo di lenticchie sia in netto calo. MarioDraghi è diventato nuovo governatore della BI, è un tipo dolce, gioca a golf e pare non rilasci interviste. E’ stato in gita in barca con la regina d’inghilterra, sul panfilo britannia nel 1993. Sul calare dell’anno poi ci si è messo pure il maltempo, pioggia, neve, vento e acqua, una cosa molto strana il mese di dicembre, no?. Tanto strana che la notizia ha occupato al solito TG e stampa. L’Italia supera gli Usa in tirchieria, riguardo gli aiuti ai paesi poveri, il corsera che riporta la notizia si ਠarrabiato, come mai? Il sole 24 ore ci avverte dei soliti rincari il prossimo anno e che google è scivolato in borsa. Google che è l’amico, rischia di diventare “l’amico di sempre”. Vacanze , cenoni, economia in crisi o no, soliti interrogativi. Destra, sinistra e varie. Paranoie, complotti, cospirazioni, chi accetta, chi rifiuta. Le religione e gli atei. Il discorso del presidente della repubblica, ex banchiere e la retorica del discorso di fine anno, avrebbe potuto almeno spiegarci perchè la banca d’italia è stata condannata al risarciento di 87 euro ad ogni cittadino italiano. Forse avrebbe potuto spiegarcelo beppe grillo, ma ha preferito parlare di lula. Nell’ultimo anno c’è stato un pò di tutto, naturalmente. La storia ufficale è ben scritta a chiare lettere sui mainstream, la storia che può essere raccontata. Ormai le intenzioni “politiche” sono di pubblico dominio, le loro intenzioni. Ma soprattutto quelle che si dichiarano alternative all’esistente stanno preparando “dolcetto o scherzetto”? Ci saranno le elezioni il prossimo anno, ma potete scommetterci che il mondiale di calcio in germania, dove ora è cancelliere una signora simpatica (finalmente le donne al potere), faranno dimenticare la politica, l’economia e tutti questi argomenti noiosi. Noi intanto continuiamo a litigare se marx ਠattuale, se mussolini era un grande statista e chi ha fatto pi๠morti nella storia. Continuiamo a fer processi alle intenzioni, continuiamo a non capire dove finisce l’ignoranza ed inizia la malafede. Continuo a capire che è sempre più improbabile un “mondo nuovo” e quasi quasi mi fa anche piacere se tutto dovesse rimanere com’ è adesso. Sapete, nel caso qualcuno si sia messo brutte idee in testa….Il 2006 sembra l’anno candidato al nuovo crack finanziario, ma dipende sempre dalla volontà  dei “gestori”. La presa in giro è unanime. Sfogliando i maggiori quotidiani finanziari si scorge benissimo quello che sta arrivando. Infatti, ad esempio, il sito trend on line augura a tutti buon trading. Risparmiatori resistete! Saremo in buona compagnia anche il prossimo anno.