Capodanno in Costiera

0

Capodanno in Costiera. Falò e musica per tutta la notte a Positano e concerto di Mietta a Minori, sono i due luoghi più interessanti dove passare la notte dell’ultimo dell’anno. A Minori un’organizzazione last minute per l’ultimo dell’anno, allestito dall’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Lembo, e organizzato attraverso la copertura finanziaria di alcuni sponsor che hanno permesso di programmare una serie di appuntamenti veramente molto interessanti confermati solo un paio di giorni fa. Così Minori sarà l’unica cittadina della Costiera ad accogliere l’anno nuovo con un vero e proprio concerto, quello di Mietta, che dalle 23,30 e fino al conto alla rovescia, si esibirà sul lungomare California, dove verrà montato il palco coperto che consentirà le esibizioni pure in caso di condizione meteorologiche avverse. Attraverso  le canzoni della popolare cantante si saluterà il 2005 e si darà il benvenuto al 2006, con il contorno dello spettacolo pirotecnico che illuminerà a giorno il paese. E, dopo la mezzanotte, spazio alle risate e al cabaret, con il gruppo “I ditelo voi” e Peppe Iodice, direttamente da Zelig off, il programma televisivo che oramai è diventato un cult per gli appassionati del genere. Tornare a casa, però, sarà proibito, in quanto le sorprese non sono affatto finite. Perché dopo l’intrattenimento “comico” chi lo vorrà potrà scatenarsi fino all’alba in balli sfrenati, lasciandosi andare con le note e il ritmo caraibico della cantante cubana Doris Lavin e del suo gruppo.


Sarà atteso in spiaggia come da tradizione  l’arrivo del 2006 a Positano ed il simbolico passaggio del testimone, tra il nuovo e vecchio anno, avverrà come sempre in riva al mare. I festeggiamenti prenderanno il via alle 23 sulla Spiaggia Grande con il  Trio tarantae, Claudio Bruno e le Officine sonore del Sud. E, tra strofe popolari e l’esplosione dei tappi delle bottiglie di spumante, si farà il conto alla rovescia. Subito dopo l’arenile si trasformerà in una pista all’aperto, dove potersi scatenare in balli sfrenati con i brani più amati dai frequentatori delle discoteche. Alla consolle, a  miscelare le hit più gettonate del momento, infatti, ci saranno i Dj  Eddie , J Warner featuring, Jerry Popolo e Emidio Ausiello. Spostandosi da Positano il cliché del Capodanno in Costiera non cambia di molto. Anche a Praiano, infatti, la mezzanotte sarà attesa in piazza, in una tendostruttura dove in questi giorni si organizza ogni sera qualche iniziativa, con canti e balli che si protrarranno fino all’alba, con la musica caraibica dell’Orquesta company secondo,  formazione cubana diretta da Salvador Repilado  Ad Amalfi, una delle “chicche” del programma allestito per le festività natalizie è lo spettacolo pirotecnico che, a mezzanotte in punto, illuminerà a giorno il suggestivo paesaggio dell’antica Repubblica marinara. Un appuntamento, oramai irrinunciabile, fortemente atteso dai residenti e da turisti che si riverseranno in massa nelle stradine e negli angiporti della caratteristica cittadina della Costiera. Dove gli appuntamenti in cartellone cominceranno fino dalla mattina, con il concerto della banda musicale “Città di Minori”, mentre nel pomeriggio, per le vie cittadine, sfileranno  i gruppi folk “armati” dei tradizionali strumenti.  Per salutare l’anno nuovo, dopo i fuochi d’artificio,    piazza Duomo diventerà un teatro all’aperto con lo spettacolo “Come quasi  un….. musical” . Musica e canti popolari,  con “O’ Marenariello” ci saranno anche a Maiori e il 2006 sarà omaggiato con  una esplosione di giochi pirotecnici. A Vietri sul Mare, infine, l’attesa per il count-down  verrà allietata dal concerto che si terrà in Piazza Amendola, organizzato dalla locale associazione dei commercianti. Non mancheranno le mostre e gli eventi culturali, in primis il due gennaio la giornata dedicata a Gaetano Afeltra, il giornalista più rappresentativo della Costiera Amalfitana scomparso quest’anno, che verrà ricordato a Maiori, grazie ad una iniziativa dell’amministratore dell’Azienda di Soggiorno e Turismo Giuseppe Liuccio, con l’intervento dei sindaci di Maiori e di Amalfi ed i giornalisti più rappresentativi della stampa campana e locale. Di mostre se ne succedono diverse nei vari paesi della Costiera Amalfitana, da segnalare senza dubbio “In Fuga dalla Storia”, gli artisti e scrittori tedeschi e russi rifugiatosi in particolar modo a Positano durante le due guerre, a cura del Centro di Storia e Cultura Amalfitano nella chiesa del Crocefisso ad Amalfi e la mostra “Viaggio a Ravello” a cura di Ada Fiorillo a Villa Rufolo con apertura fino alle 18. Tutto esaurito nei pochi alberghi aperti della Costiera, sono due aperti a Positano e uno a Maiori, mentre l’unico cinque stelle aperto è il Santa Caterina di Amalfi, non mancano i cenoni e veglioni come a Positano alla Valle dei Mulini e al Conwinum, ma anche le feste private. Le condizioni atmosferiche, ma anche la difficoltà di trovare alberghi aperti, ha allontanato molti personaggi illustri, anche se si attende, come ogni anno, la visita del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi che ogni 2 gennaio puntualmente arriva a Positano, solo le condizioni avverse potrebbero far saltare questo appuntamento ormai a lui caro.Insomma un 31 dicembre che si preannuncia ricco di sorprese e in grado di accontentare tutti i gusti e che, certamente, incontrerà il favore dei residenti e dei turisti. I quali avranno solo l’imbarazzo della scelta e potranno “divedersi” tra musica e cabaret o feste in spiaggia lasciandosi andare e festeggiando il passaggio del testimone tra il vecchio e il nuovo anno.


 


Michele Cinque