Maiori iniziativa dell´Azienda di Soggiorno e Turismo

0



Maiori nei versi di dodici poeti


Presentato il libro “Maiori Poesia”,


un’antologia di metriche dedicata alla cittadina costiera


 


 


Rodolfo Carelli, Nora Catalano, Oriana Costanzi, Giuseppina De Rienzo, Rita Giuliani, Rita Iulianis, Giuseppe Iuliano, Giuseppe Liuccio, Giuseppina Luongo Bartolini, Pasquale Martiniello, Maria Cristina Orga, Armando Saveriano. Sono i dodici poeti che hanno dedicato a Maiori una serie di poesie, raccolte in un elegante libello curato dall’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo e presentato ieri sera presso il salone di rappresentanza del Comune di Maiori.


 


“Questa antologia colma un vuoto, almeno per quel che riguarda Maiori, teatro da un paio d’anni a questa parte di eventi culturali di buon livello, di cui sono stati protagonisti amici poeti, che hanno interiorizzato emozioni forti e le hanno trasferite in versi” spiega il commissario dell’azienda turistica di Maiori, Giuseppe Liuccio che ha promosso l’iniziativa. E così, dopo i racconti in punta di penna dei giornalisti locali, pubblicati ad inizio anno nel libro “Reginna, un fiume una città”, ecco i versi dei poeti che in questi due anni sono stati ospiti delle serate letterarie organizzate presso i giardini di Palazzo Mezzacapo.


 


Ciascuno, ha inteso “dipingere” con versi la cittadina costiera che gareggia in bellezza con le più blasonate Amalfi, Positano e Ravello. “Abbrancata e chiusa nella rada ariosa a veglia del Castello Mezzacapo e della Torre Normanna, canta, nella nenia litaniante della risacca, storia e storie dissigillate al cuore degli scogli: miracolo di madonna ritrovata, pericoli di marinai a rischio della pesca di altura, laceranti partenze di emigranti a cerca di fortuna, approdi festosi di stranieri a catturare sole ed emozioni sul litorale spazioso”, è scritto nella prefazione dell’elegante libello a proposito di Maiori e della sua conformazione geografica.


 


Per non parlare della storia della città di cui sono intrise le sue chiese “aperte ai venti e al mare che rifrangono luce alle cupole maiolicate a testimonianza di storia e culti secolari”. I suoi conventi appartati, “tra fughe di giardini segreti e chiostri silenziosi dove, sulle ali della brezza, corre il canto di preghiera di monaci santi e colti, aperti ad intrusioni di macchine da presa per fotogrammi di memoria” come quelle di Roberto Rosselini. E poi i palazzi gentilizi che registrano “testimonianze di nobiltà di rango, mecenate generosa a sostegno di valenti maestri di pittura”.


 


Sono tutti scrigni di tesori insieme a quei vicoli, “a ferita di costrutto compatto, che inseguono luce e sole su vigneti ed agrumeti, frutto paziente di agricoltura sapiente”.


 


Eppure questo patrimonio straordinario, prestigioso, enorme di storia, arte, cultura e paesaggio non ha acceso l’impresse di narratori e poeti, nonostante la grande potenzialità letteraria del territorio. Sorte analoga è toccata a paesi contigui, autentici gioielli di bellezza come Cetara, Erchie, Minori e Tramonti.



 


 


 


 


84010 Maiori (Sa) – Corso Regina, 7 – Tel. 089 877452 – Fax 089853672 e-mail: info@aziendaturismo-maiori.it