sabato 26 luglio 2014 | Aggiornato alle 17:07

Positano - News

articolo letto:

65

volte

24/11/2005

Anas chiude Statale Amalfitana Positano parzialmente isolata da Sorrento

 

 

L’Anas chiude la Statale Amalfitana per lavori ai costoni rocciosi isolando Positano dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Spostato l'orario dopo le proteste degli studenti superiori e del sindaco.

Scontro fra il Comune di Positano e l’Anas per un’ordinanza di chiusura della strada statale amalfitana  nel tratto che porta alla Penisola Sorrentina. Una chiusura, prevista per lavori che dovevano iniziare già dall’altroieri,  che non era stata concordata e che, così come è stata prevista, avrebbe lasciato a piedi più di un centinaio di studenti positanesi che frequentano le scuole superiori a Sorrento.

L’ordinanza dell’Anas, firmata il 23 novembre con decorrenza dal giorno stesso, ma si aspetterà lunedì per l’inizio dei lavori, chiuderà la Statale Amalfitana, per il periodo necessario per lavori di disgaggio massi e messa in sicurezza dei costoni rocciosi, dalle  8.30 alle 12.30  e dalle 14 alle 18, esclusi i prefestivi e festivi,  creando non pochi disagi alla perla della Costiera Amalfitana che dipende dalla Penisola Sorrentina sia per gli approvvigionamenti alimentari che per i servizi sociali e sanitari, essendoci lì le strutture ospedaliere più vicine, ma anche per le scuole visto che buona parte degli studenti positanesi frequenta le superiori nell’area sorrentina. Un provvedimento reso necessario per i lavori di disgaggio e di messa in sicurezza dei costoni rocciosi, in seguito a numerosi incidenti, di uno in particolare coinvolse un giovane vigile urbano di Positano che fu travolto in pieno dai massi due anni fa. La  chiusura avverrà dal chilometro 10+900 al chilometro 11+150, al confine ovest di Positano, prima della località “Pineta”,  fino al 16 dicembre per consentire una sospensione per le festività natalizie, poi i lavori riprenderanno dal nove gennaio 2006 e dovrebbero finire il 27 gennaio.

“E’ incredibile come l’Anas abbia disposto questa chiusura senza concordarla con il Comune – dice il sindaco Domenico Marrone -, la cosa ci creerà notevoli disagi visto che dipendiamo per molte cose dalla Penisola Sorrentina e da li abbiamo anche il più vicino sbocco all’autostrada verso Castellammare, ma quello che preoccupa è la chiusura della strada alle 14, mentre gli studenti delle superiori di Positano si trovano a tornare verso le 15. Inoltre ci hanno comunicato la chiusura proprio il giorno che si doveva chiudere, per fortuna che la ditta comincia i lavori solo lunedì, ma intanto ufficialmente la strada è chiusa. Ma non c'è scontro fra noi è l'Anas, la cosa è stata risolta."

Dopo le sollecitazioni del sindaco di Positano e di decine di genitori preoccupati l’Anas ha fatto marcia indietro. “Consentiremo agli studenti di transitare dopo le 14 e la chiusura sarà prorogata alle 15 – dicono dall’Anas -, questi lavori sono necessari visto che già in passato vi sono stati dei gravi incidenti dovuti alla caduta dei massi.”

La chiusura della statale sarà regolata e disciplinata dall’impresa Alin di Benevento, che ha vinto la gara d’appalto, e dal settore provinciale del Genio Civile. I lavori di disgaggio del costone roccioso sono partiti su istanza della Regione Campania, settore provinciale del Genio Civile di Salerno. Il traffico proveniente da Napoli per Positano sarà deviato a Gragnano per raggiungere poi il bivio di Agerola che si congiunge con la Statatale 163 amalfitana ad Amalfi, per chi vuole raggiungere la Penisola Sorrentina da Positano invece sarà necessario fare il il percorso inverso

Michele Cinque

 

 

 

Inserito da:

Diventa fan di Positanonews

»» Visualizza tutti ««
LA SETTIMANA
SERVIZI