Festa della Croce Rossa a Praiano

0

Festa per il volontariato a Praiano Domenica 6 Novembre alle 20 in piazza San Gennaro, musica, gastronomia e comunicazione per il volontariato. Una festa organizzati dalla Croce Rossa con il Comune di Praiano che punta a fare anche dei corsi in loco. La Croce Rossa a Positano, dove si trova la delegazione, cerca volontari per gestire l’emergenza invernale e fare il trasporto ai dializzati. I volontari del soccorso della Croce Rossa Italiana del gruppo di Positano, organizzano queste iniziative al fine di coinvolgere giovani e meno giovani al XIII° corso per aspiranti volontari che inizierà il prossimo 8 novembre. La perla della Costiera d’inverno rimane lasciata un po’ a se stessa ma i residenti si organizzano e con essi anche i cittadini della vicina Praiano che ha gli stessi problemi dovuti alla distanza da strutture sanitarie. È importante che ci siano nuove adesioni al corso per continuare a garantire l’emergenza sanitaria e un minimo di assistenza paramedica che questo gruppo è riuscito a costruire in poco più di un decennio a Positano e non solo.”C’è bisogno di aiuto da parte di tutti – dice Giuseppe D’Urso -. Il gruppo dei Volontari del Soccorso diretto dall’Ispettore Raffaele Di Leva e dai Viceispettore Nunzia Fusco e Giuseppe Guarracino oltre a garantire la copertura 24 ore su 24 dell’emergenza a Positano in collaborazione di valenti medici ed infermieri, da poco assicura anche il trasporto dializzati che tre volte a settimana devono essere portati di buon mattino al centro trasfusionale di Sorrento. Il gruppo si sta impegnando tantissimo e occorre che tutti si mobilitino.”
La sede della Croce Rossa di Positano si trova a Fornillo, al centro del paese, in Via Pasitea, al di sotto della Scuola Media dove, durante l’estate, vengono ospitati anche gruppi di volontari del nord Italia.  Dispone di due ambulanze, defibrillatori e vari attrezzi acquistati grazie ad un’associazione di Positano, guidata da Carlo Cinque, che ha organizzato eventi e manifestazioni per la raccolta fondi. La posizione di Positano a volte è paradossale, vicinissima alla Penisola Sorrentina, che ha ben due ospedale e varie strutture sanitarie, per questioni di appartenenza alla provincia di Salerno, fa parte dell’Asl Sa2 di Nocera che, pur essendo molto vicina ai volontari ed efficiente, comporta una grande distanza per ottenere servizi di assistenza, ambulatoriali e ospedalieri con la conseguenza che Positano essendo un paese di confine si trova in difficoltà, difficoltà superate in parte anche grazie all’esistenza dei volontari che fanno di tutto per supplire a questi ed altri problemi.


Michele Cinque