Vico Equense Torneo di Burraco per aiutare Fabio a uscire dal coma facciamo sentire il calore della penisola

0

Vico Equense -Imprenditori, commercianti e associazioni della penisola sorrentina  si uniscono per aiutare Fabio Graziano e danno il via alle iscrizioni per il torneo di burraco di beneficenza. Presso il «Grand hotel Moon Valley», l’8 febbraio, si terrà un torneo di carte il cui ricavato andrà alla famiglia del poliziotto 32enne, in coma dallo scorso settembre, che necessita di cure costose per poter avere una speranza di vita. Infatti, nonostante la buona assistenza dell’ospedale Loreto Mare e di quello di San Giovanni Rotondo, il giovane dovrà ricorrere a cure lunghe e care in una clinica di Innsbruck, in Austria, dove esercita il primario Leopold Saltuari. La compagna Paola Volpe ha fatto, anche attraverso i social network, un appello nel quale ha affermato: «Fabio può risvegliarsi». Servono però 90mila euro per ogni 3 mesi di cure, soldi che al momento la famiglia non possiede. Paola ha creato anche una pagina Facebook che ha chiamato «Fabio: tutto ha un Senso», per tenere in costante aggiornamento amici e utenti sulla situazione del fidanzato. E’ cominciata una gara di solidarietà in tutta Italia a cui ha deciso di partecipare anche la penisola sorrentina. L’associazione «Come quando fuori piove» in collaborazione con il «Grand hotel Moon Valley» ha organizzato un torneo di burraco che si terrà presso la struttura di Seiano sabato 8 febbraio alle 20,30. Sono già aperte le iscrizioni. Ad ogni partecipante verrà chiesta una quota di 15 euro che sarà interamente destinata alla famiglia di Paolo. Durante la serata saranno offerti un primo piatto e un buffet di dolci, oltre ai numerosi premi messi a disposizione dagli imprenditori del territorio. Tra questi un week-end all’hotel «Hilton» di Sorrento, cene nei migliori ristoranti della zona, cesti alimentari. «Dimostriamo che chi vuole giocare al burraco può anche farlo per cause giuste come quella di Fabio», così Loredana Soldatini, presidente dell’associazione, ha lanciato il suo appello agli appassionati di burraco. «I premi in palio saranno bellissimi – ha spiegato Loredana Soldatini – ma il premio più bello sarà quello di dare una possibilità a Fabio di risvegliarsi». Da Positanonews un grande abbraccio dalla penisola facciamo sentire il nostro calore 

Vico Equense -Imprenditori, commercianti e associazioni della penisola sorrentina  si uniscono per aiutare Fabio Graziano e danno il via alle iscrizioni per il torneo di burraco di beneficenza. Presso il «Grand hotel Moon Valley», l’8 febbraio, si terrà un torneo di carte il cui ricavato andrà alla famiglia del poliziotto 32enne, in coma dallo scorso settembre, che necessita di cure costose per poter avere una speranza di vita. Infatti, nonostante la buona assistenza dell’ospedale Loreto Mare e di quello di San Giovanni Rotondo, il giovane dovrà ricorrere a cure lunghe e care in una clinica di Innsbruck, in Austria, dove esercita il primario Leopold Saltuari. La compagna Paola Volpe ha fatto, anche attraverso i social network, un appello nel quale ha affermato: «Fabio può risvegliarsi». Servono però 90mila euro per ogni 3 mesi di cure, soldi che al momento la famiglia non possiede. Paola ha creato anche una pagina Facebook che ha chiamato «Fabio: tutto ha un Senso», per tenere in costante aggiornamento amici e utenti sulla situazione del fidanzato. E’ cominciata una gara di solidarietà in tutta Italia a cui ha deciso di partecipare anche la penisola sorrentina. L’associazione «Come quando fuori piove» in collaborazione con il «Grand hotel Moon Valley» ha organizzato un torneo di burraco che si terrà presso la struttura di Seiano sabato 8 febbraio alle 20,30. Sono già aperte le iscrizioni. Ad ogni partecipante verrà chiesta una quota di 15 euro che sarà interamente destinata alla famiglia di Paolo. Durante la serata saranno offerti un primo piatto e un buffet di dolci, oltre ai numerosi premi messi a disposizione dagli imprenditori del territorio. Tra questi un week-end all’hotel «Hilton» di Sorrento, cene nei migliori ristoranti della zona, cesti alimentari. «Dimostriamo che chi vuole giocare al burraco può anche farlo per cause giuste come quella di Fabio», così Loredana Soldatini, presidente dell’associazione, ha lanciato il suo appello agli appassionati di burraco. «I premi in palio saranno bellissimi – ha spiegato Loredana Soldatini – ma il premio più bello sarà quello di dare una possibilità a Fabio di risvegliarsi». Da Positanonews un grande abbraccio dalla penisola facciamo sentire il nostro calore 

Lascia una risposta