Piano di Sorrento. Gli esercenti raccolgono le adesioni per il centro commerciale naturale

0

Centro commerciale naturale, gli esercenti di Piano di Sorrento si muovono. E con il sostengo dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Ruggiero stanno mettendo a punto il piano per aderire all’opportunità varata dalla Regione Campania che, con l’obiettivo di rilanciare le attività commerciali e riqualificare i centri storici e urbani, intende promuovere sul territorio processi di aggregazione e di valorizzazione delle piccole imprese commerciali e artigianali mediante l’istituzione e il riconoscimento dei centri commerciali naturali (Ccn). «Questa è una grande opportunità per tutti noi, per rilanciare il commercio carottese e per restituire a Piano di Sorrento la sua innata vocazione commerciale» è il messaggio lanciato dagli esercenti e che è contenuto nei moduli di adesione al vaglio degli imprenditori. La Regione ha previsto due forme di Ccn, quello territoriale, per costituire il quale occorrono almeno 50 esercizi aderenti, e quello tematico per il quale bastano 20 esercizi tutti dello stesso settore merceologico. A Piano si punta all’ambizioso obiettivo di 50 adesioni in modo da costituire un Ccn territoriale che annoveri al suo interno un buona varietà di categorie commerciali. L’impegno richiesto per il primo anno è di 200 euro nell’ipotesi di 50 aderenti, cifra che andrà rideterminata in base al reale numero delle adesioni raccolte. La cifra comprende i costi per la costituzione in forma di srl del Ccn, i costi per la tenuta della contabilità del centro per il primo anno di vita e la realizzazione di un sito in cui ogni esercizio aderente avrà a disposizione una pagina in cui pubblicizzare l’attività e le iniziative. (Metropolis)