Positano e Praiano isolate dalla frana ad Amalfi figli di di un dio minore. Una class action da Positanonews

0

Positano e Praiano isolate dalla frana ad Amalfi figli di di un dio minore . Da due settimane la Strada Statale Amalfitana 163 è interrotta senza soluzione di continuità. Il fatto è avvenuto nel territorio di Conca dei Marini, alle prime riunioni il sindaco di questa località, Gaetano Frate, non era stato neanche invitato. I privati sono stati individuati dopo qualche giorno, la famiglia Buonocore, e si sono attivati fermandosi di fronte all’evidente, l’opera di bonifica è ingente devono intervenire altre autorità, Regione Campania, Provincia di Salerno, autorità di Bacino, Genio Civile, vattelapesca. Oggi ci sarà l’annuncio su cosa fare e come intervenire, come previsto da noi i giorni passeranno finchè non si approssima la stagione turistica ed allora gli interessi economici forti faranno smuovere tutto e tutti, prima di allora qui in Costiera siamo figli di un dio minore, i nostri figli sono abbandonati al loro destino, per chi arriva ad Amalfi la SITA ha fatto la spola, dopo aver capito che le corse per Agerola non le prendeva nessuno, a meno che non fosse masochista o votato al suicidio, solo un pazzo può fari quattro ore di autobus per andare alle scuole superiori, stiamo parlando della scuola dell’obbligo e di minorenni! Per chi va a Maiori i genitori si sono organizzati in pullmini privati, ma qualcuno non lo sapeva e i familiari perdono le loro giornate ad accompagnare i ragazzi. La SITA dall’altra parte, verso Sorrento, l’unico collegamento con realtà cittadine, ha previsto come ultima corsa di ritorno alle 17. Criminali è dire poco, uccidono la vita sociale ed il diritto alla mobilità di due paesi.  Intanto due paesi sono tagliati fuori dal mondo, fuori dalla vita civile, gli vengono negati diritti costituzionalmente garantiti come il diritto allo studio, il diritto alla mobilità, il diritto alla vita, alla libertà di muoverci con tutte le conseguenze che questa situazione di disagio si riversa sul territoro e sui nostri giovani. Positanonews si rende disponibile per una class action denunciando penalmente tutti gli enti per questa combinazione di situazioni che ci rendono impossibile vivere. Avvocato Michele Cinque direttore@positanonews.it