PreziosaMente Femina

0

L’arte creata ed interpretata dalle donne è il filo conduttore di “PreziosaMente Femina”, un’iniziativa organizzata da Confarigianato Napoli, in collaborazione con il Movimento Donne Impresa e con il sostegno della Camera di Commercio di Napoli. L’arte mette in mostra i ruoli, i miti e le storie dell’universo femminile attraverso una mostra espositiva delle creazioni artigianali ed artistiche ispirata alla preziosità della femminilità, attraverso “performance” diverse: dalla lavorazione artigiana della ceramica, al design, dalla moda all’arte alla musica in un continuo “happening” proprio per rappresentare la dinamicità ed il continuo evolversi del mondo al femminile. Alla mostra partecipano imprese di altissimo livello come La Scarabattola dei Fratelli Scuotto, il maestro Vincenzo Di Vaio, Alessandra Libonati, la giostra delLe metamorfosi, Emblema, Medea Sposa, Mate, il fotografo Mario Zifarelli e tanti altri. Un momento per ripensare alle donne, alla loro identità, alle loro capacità che prende forma negli oggetti di artigianato e d’arte realizzati per l’evento. La serata inaugurale di venerdì 31 gennaio sarà presentata dalla giornalista Katiuscia Laneri con la partecipazione di Stefania De Francesco, la cantante ed attrice ammirata da tutti nella prima versione di “Scugnizzi”, che canterà alcuni pezzi del suo repertorio. Hanno aderito all’iniziativa: l’associazione Underforty, attraverso la Presidente Ilaria Romano, che si occupa di prevenzione del tumore al seno, il Cad Napoli, centro di ascolto per il disagio, il movimento donne impresa di Confartigianato con la Presidente Edgarda Fiorini e la vicepresidente anche Presidente di Napoli e Campania Giuseppina Mele. “Le donne rappresentano una parte fondamentale del nostro artigianato – afferma il Presidente Confartigianato Napoli Enrico Inferrera – della nostra economia, del nostro lavoro, della nostra vita, vogliamo valorizzare il loro impegno la loro creatività, la loro intelligenza: è venuto il momento di imparare da loro”. La mostra sarà aperta al pubblico sabato 1 febbraio dalle 10 alle 19 e domenica 2 febbraio dalle 10 alle 14. Ingresso gratuito.