Daniele Di Donato‏ dalla scuola di Patty Schisa alla Scala di Milano astro della danza e orgoglio di Positano

0

Positano, Costiera amalfitana Una bella storia che Positanonews ha chiesto che ci venisse raccontata di cui dovremmo essere tutti orgogliosi..DANIELE DI DONATO figlio di un tuo concittadino Positanese ( Fabio ). Daniele inizia a studiare danza con me all’età di 6 anni nel 2007. Ottimo allievo, volenteroso, intelligente . Avendone individuato l’idoneità fisica, non mi restava che provare a capire le sue reali potenzialità sia tecniche che artistiche che, ancora non trasparivano. Nel 2011 dopo averlo sottoposto ad un programma di preparazione inerente il repertorio della Danza classica, durato alcuni mesi, decido di portarlo in coppia con una mia piccola allieva ad un primo concorso, dove si guadagnarono un 2° posto. L’interesse e l’entusiasmo sia mio che di Daniele crescevano giorno per giorno , di pari passo al crescere della sua tecnica e del suo talento che, finalmente emergeva. Nell’arco di un solo anno accademico e cioè il 2012 – 13 , la scuola ha partecipato con i suoi allievi ad una decina di concorsi aggiundicandosi tra primi e secondi posti ben 35 premi, di cui 11 primi premi vinti solo da Daniele. Alla luce di questi risultati propongo alla famiglia di Daniele di provare a farlo ammettere alla scuola del teatro alla Scala di Milano, ma i genitori ritendolo ancora troppo piccolo, rimandano la decisione a qualche anno dopo. Nel frattempo ad aprile 2013 superiamo la selezione regionale del concorso nazionale VITASNELLA e partiamo per Riccione per affrontare le finali. Nella riunione preliminare che noi maestri abbiamo avuto con i responsabili del premio ci fu annunciato che, ” VITASNELLA” era divenuta sponsor dell’accademia di danza del teatro alla Scala di Milano e, che il suo direttore artistico Frederic Olivieri sarebbe stato presente alla finale del premio di Riccione , ed avrebbe assegnato 2 borse di studio per i corsi estivi dell’ accademia, ed 1 solo premio speciale e cioè l’ammissione diretta al mese di prova gratuito per l’eventuale accesso ai corsi regolari. A quel punto ebbi la certezza che gli sforzi ed il lavoro che avevamo fatto io, ed il mio piccolo Daniele sarebbero stati premiati , e così è stato, Daniele ha vinto quel premio speciale che F. Olivieri pensava di riportarsi a Milano e che invece gli ha personalmente consegnato. Davanti a cosi dire la “forza del destino” e poi al talento e la determinazione di Daniele, i suoi genitori hanno deciso di affrontare sacrifici e lontananza pur di lasciare che Daniele segua la sua strada. Io da parte mia continuo a seguire Daniele nel suo percorso, e lui a seguire me ed i miei consigli che gli do durante le telefonate quasi giornaliere che ci facciamo. Tengo a sottolinearti che Daniele oltre ad essere una promessa della Danza, quella con la D maiuscola, è uno scolaro esemplare , la sua media di voti a scuola è quella del 10 in tutte le materie. Caro Direttore sono fiera ed orgogliosa di averti scritto di questo mio allievo ” speciale”, figlio di questa nostra terra bellissima e profondamente amata !

INSERITO DA MICHELE PAPPACODA

Lascia una risposta