Influenza. A Napoli muore una donna. Inutile il soccorso con l´elicottero

0

NAPOLI – Una donna di 35 anni – Carla P. – è morta questa notte sull’eliambulanza che la stava trasportando da Salerno al Cardarelli. Era al quinto mese di gravisanza. Era stata contagiata da influenza killer: forse la famigerata H1N1. Ora la salma è nella camera ardente del Cardarelli. Al momento non è a disposizione dell’autorità giudiziaria, il pm di turno che è stato tempestivamente informato dell’accaduto non ha ritenuto di far sottoporre il corpo senza vita della giovane donna ad esame necroscopico. Concitate le fasi del soccorso. Ma, purtroppo, per la giovane donna, non c’è stato nulla da fare. Il suo cuore ha cessato di battere sull’elicottero del 118 che la stava trasportando verso il centro “Ecmo” del policlinico federiciano dove avrebbero tentato un’estrema manovra salvavita, ossigenandole il sangue, dal momento che i polmoni avevano smesso di funzionare. La donna era stata ricoverata una settimana fa per problemi respiratori all’ospedale di Caserta. Aveva l’influenza, presumibilmente l’H1N1. Dopo cinque giorni di ricovero le sue condizioni si sono aggravate. Per cui è stato disposto il trasferimento in rianimazione. Il posto libero nella struttura di emergenza è stato trovato nell’ospedale Ruggi d’Aragona di Salaerno. Ma lo stato di salute della giovane donna si è ulteriormente aggravato. Si è deciso allora di trasferirla al policlinico per un estremo tentativo di salvarla. E si è deciso di trasferirla in elicottero. Una volta sul velivolo, però, il cuore della donna ha cessato di battere. Nonostante i tentativi di rianimarla la donna è deceduta. E con lei è morto il bambino che portava in grembo. Impossibile pensare di poter intervenire sul feto: la donna era incinta di neppure cinque mesi.

di Marisa La Penna IL MATTINO.IT

Lascia una risposta