"Maro’ a casa". Alemanno : “Se non lo fara’ il Governo lo faremo noi, Marò liberi"

0

Questi gli slogan della manifestazione intrapresa poche ore fa dall’ ex ministro della Difesa Ignazio La Russa, l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, l’ex ministro degli Esteri del governo Monti Giulio Maria Terzi, il coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia Guido Crosetto, il deputato Fabio Rampelli e poi tanti militanti con le bandiere di Fdi e il tricolore a sostegno dei due ufficiali di marina italiani detenuti in India senza una formale accusa e sotto un processo di natura medievale. Tutto cio’ agli occhi di un governo incapace fin dall’ esordio di prendere una posizione significativa in merito. Un corteo che dalla galleria Alberto Sordi ha proceduto verso Montecitorio soprattutto per chiedere un impegno maggiore da parte dell’ esecutivo. “Se il ministro Bonino non è in grado di sostenere una linea convincente allora è opportuno che si dimetta perchè non è in grado di sostenere il proprio ruolo” commenta Alemanno. Non solo ma aggiunge “Chiediamo con forza questa liberazione e chiediamo al governo di avere una linea veramente dura: se non c’è una risoluzione rapida bisogna rompere le azioni diplomatiche con l’India, ritirare le nostre delegazioni militari dalle missioni.” La Russa d altro canto non esclude l’ ipotesi se tutti i tentativi fallissero di candidare i Marò alle elezioni europee “perché in questo modo l’Europa sarebbe almeno costretta a tutelare insieme a noi quei due militari che il nostro governo sta dimenticando di fatto in India”. Nicola Albertoni