Aggredita e picchiata in casa dai ladri: terrore a Salerno

0

SALERNO – Donna aggredita e picchiata in casa, ma i ladri non portano via nulla e scappano. Ritorna, prepotente più che mai, l’allarme sicurezza a Salerno. Una 50enne non ha avuto nemmeno il tempo di capire chi fossero quelle due persone che, sabato sera intorno alle 22, hanno bussato alla porta della sua abitazione, in via Mauri a Mercatello – a poche centinaia di metri dal Comando provinciale dei carabinieri -, e l’hanno immediatamente aggredita per fare irruzione in casa. La donna, che al momento dell’episodio si trovava sola nell’appartamento, è stata colpita con un pugno in faccia da uno dei due uomini che, con il volto coperto da passamontagna, hanno fatto irruzione nell’abitazione per mettere a segno una rapina lampo. Ma, con la donna lasciata tramortita sul pavimento, i piani dei ladri sono improvvisamente cambiati. Dopo qualche minuto trascorso all’interno dell’appartamento, passando a frugare tra la borsa della padrona di casa e tra i cassetti della camera da letto, i due uomini sono scappati senza portare via nulla. A dare l’allarme, intorno alle 22.30, è stata la 50enne colpita al volo, che dopo aver ripreso i sensi ha immediatamente chiamato le forze dell’ordine. E agli agenti della sezione ‘Volanti’ della Questura di Salerno, coordinati dal vice questore aggiunto Rossana Trimarco, la signora – che se la caverà con un paio di giorni di assoluto riposo – ha raccontato di essere stata aggredita dai due ladri che però, una volta all’interno dell’appartamento, non hanno portato via nessun oggetto dalla casa. Un episodio diverso dal solito, che lascia aperta la porta a ogni interpretazione ai poliziotti che stanno indagando sul caso e che sabato sera hanno effettuato i rilievi alla ricerca di impronte dei banditi. Si teme, infatti, che i due uomini ora possano fare ritorno in via Mauri in qualsiasi momento e che quella di sabato sia stata solo una perlustrazione per capire come agire in futuro. Perché, sicuramente, chi è entrato in azione a Mercatello conosceva già molto bene le abitudini della famiglia presa di mira, tanto da sapere che in quel momento nell’appartamento c’era soltanto la donna. Ma non è esclusa nemmeno l’ipotesi della rapina finita male, con i ladri che, temendo il ritorno improvviso dei parenti della donna, siano scappati via in fretta e furia senza portare via niente. Per questo le indagini della polizia continuano a tutto campo e senza sosta. Al vaglio ci sono anche i filmati di tutte le telecamere di videosorveglianza presenti in zona per capire dove sono fuggiti i due uomini. di DOMENICO GRAMAZIO METROPOLIS

 

INSERITO DA KATIA ANDREOLETTI