Senso di carita degli italiani

0

Crisi e carita’ degli italiani ; Bonino 50milioni al Senegal, Berlusconi 50000 euro a una famiglia di Roma in difficolta’ Gli italiani riconoscono un valore altissimo alla carita’. E’ quanto emergeva lo scorso giugno da un’ indagine online svolta da AstraRicerche intorno alla considerazione che il concetto di carita’ riveste agli occhi degli italiani. Ha suscitato non poche perplessita’ lo stanziamento da parte della nostra Ministra degli Esteri Bonino della somma di 50 milioni di euro per la cooperazione bilaterale con il Senegal per il triennio 2014-2016. Lo scopo e’ quello di favorire l’ investimento nell’ agricoltura nello sviluppo rurale per promuovere il settore privato e la protezione sociale in uno degli stati piu’ afflitti dalle condizioni di miseria e poverta’ di un paese del terzo mondo. La Ministra se ne vanta mentre c’e’ chi si lamenta additando la presente crisi come una delle ragioni che dovrebbe aver indotto la Ministra a pensarci due volte su questo suo ultimo exploit. Di pari passo sempre in questi giorni giunge la notizia che il nostro ex Presidente del Consiglio elargisce una somma pari a 50,000 euro ad una famiglia di Roma in difficolta’. Tre assegni due da 15 ed uno da 20 al sig Mario Padovan rimasto disoccupato e che ai primi di dicembre aveva inviato una lettera di auguri a Silvio Berlusconi dove raccontava la sua vita la sua crisi depressiva dopo che entrambe lui e la moglie avevano perso il lavoro ed erano tra l’ altro in attesa di due gemelli. Da Villa San Martino il sig Padovan pochi giorni fa ha ricevuto una busta che ricambiava gli auguri ricevuti e che conteneva tre assegni circolari totalizzanti la cifra di 50,000 euro. Roba da non crederci e commenta la sigra Padovan “molti di voi giornalisti non amate Berlusconi ma, al di là di quello che può aver fatto o non fatto, con me è stato un uomo meraviglioso e generoso, al contrario di tanti altri che potevano fare qualcosa e non hanno fatto nulla”

 

                                                                                                 Nicola Albertoni