Napoli. Jorginho, la firma è a un passo

0

Prende a male qualsiasi cosa, Mandorlini. Ma quando gli chiedono di Jorginho non può che allargare le braccia: «Merita di andare in una grande squadra fin da adesso. Ed io ne sarei fiero».Ovvio che la grande squadra in questione sia il Napoli. Il Verona non si sforza neppure di smentire l’imminenza dell’affare. Mancherebbero, di fatto, solo le firme. Ma è altrettanto certo che oggi, quando Verona e Napoli torneranno a parlarsi per cercare di chiudere la trattativa più velocemente possibile, il club scaligero non deve alzare la posta. Il talento italo-brasiliano del Verona, che se ieri voleva mettersi in mostra, non è che abbia fatto poi una grandissima figura al cospetto di Pandev, avrebbe persino già trovato l’intesa con il ds azzurro: cinque anni di contratto a 800mila euro più bonus e prebende di vario genere. L’accordo tra i due club non è ancora ufficiale, ma un impegno formale potrebbe arrivare sulla base dei 7,5 milioni di euro cash e subito, più altri 2,5 in base alle presenze. Il dato certo è che Jorge Luiz Frello, conosciuto come Jorginho ed in cima ai pensieri azzurri già da qualche mese. Tanto è vero che già al mercato estivo Bigon aveva provato a definirne l’acquisto, anche per soffiarlo subito ad una concorrenza agguerrita: ora, per esempio, c’è il Milan che prova a fare azione di disturbo. Sul filo delle mail procede la chiacchierata con il Barcellona per Alex Song, 26 anni, potente e dinamico centrale di centrocampo che potrebbe essere dato in prestito fino a giugno al Napoli. Affare possibile, perché il Napoli mette sul piatto Zuniga che in estate potrebbe andare in Spagna per circa 18milioni. Se ne parla, anche se da Lione continuano a dare per riaperto l’affare Gonalons, cercando probabilmente di strappare altri euro a De Laurentiis. Il suo manager Guerra, d’altra parte, insiste per il trasferimento in azzurro ma al momento la trattativa sembra davvero in un vicolo cieco. Il Napoli continua a sondare Yann M’Vila, centrocampista del Rubin Kazan. Il Napoli continua ad essere sollecitato per Vidic, in scadenza di contratto: ma a 4,5 milioni a stagione d’ingaggio, e fuori dal budget azzurro. De Laurentiis avrebbe offerto 2 milioni per il prestito e 10 per il riscatto a giugno. La stessa cifra è stata offerta per Etienne Capoue che dopo l’esonero di Vilas Boas non gioca più con continuità nel Tottenham. Un centrocampista, forse due. Il Napoli è sulle tracce di Thomas Heurtaux, difensore dell’Udinese che Guidolin ha fatto crescere a dismisura nell’ultima stagione. Preso dal Caen un anno e mezzo fa, il 25enne francese ha un contratto fino al 2017. L’affare è possibile, anche se Pozzo al solito spara altissimo: 8 milioni di euro. (Pino Taormina – Il Mattino)

Lascia una risposta