Roma. Auditorium Antonianum. SCIENZA COME ARTE E ARTE COME SCIENZA.

0

SCIENZA COME ARTE E ARTE COME SCIENZA 

Convegno promosso da SEFIR 

Giovedi 23, venerdi 24 e sabato 25 gennaio 2014 

Auditorium Antonianum Viale Manzoni 1, Roma 

 

 

La scienza è anche un’arte? C’è scienza nelle attività artistiche? 

Ne discutono scienziati, teologi e filosofi 

 

 

Il più famoso disegno di Leonardo simboleggia l’unione simbolica tra arte e scienza: l’uomo Vitruviano inserito nelle due figure perfette secondo Platone: il cerchio (l’Universo) e il quadrato (la Terra). L’arte non è solo “esprimere il bello”, ma è anche capacità di saper fare (costruire un progetto, per esempio). Nella pratica artistica è importante inserire una buona dose di cognizioni scientifiche e tecnologiche senza le quali l’opera d’arte non sempre sta in piedi. Allo stesso tempo le scienze matematiche, fisiche, naturali, “contengono arte”, e chi si occupa di infinitamente piccolo o infinitamente grande lo sa bene. “L’arte non riproduce il visibile, ma rende visibile ciò che non lo è”, ha affermato il pittore Paul Klee, che considerava l’arte un discorso sulla realtà.  

Il Convegno promosso da Sefir intende affrontare – nelle sue articolate sessioni – queste tematiche. I lavori saranno introdotti dal professor Giandomenico Boffi. 

Di quanta arte sia contenuta nelle scienze” parleranno il 23 gennaio Alessandro Giuliani (in particolare nella biologia e nella chimica) e Alberto Policriti, un informatico che nella sua relazione “L’arte degli algoritmi” allude al titolo di un libro pietra miliare per la storia dell’informatica: The Art of Computer Programming, di D. E. Knuth. 

Il Convegno promosso da Sefir intende affrontare – nelle sue articolate sessioni – queste tematiche. 

I lavori saranno introdotti dal professor Giandomenico Boffi. 

Di quanta arte sia contenuta nelle scienze” parleranno il 23 gennaio Alessandro Giuliani (in particolare nella biologia e nella chimica) e Alberto Policriti, un informatico che nella sua relazione “L’arte degli algoritmi” allude al titolo di un libro pietra miliare per la storia dell’informatica: The Art of Computer Programming, di D. E. Knuth. 

Di “quanta scienza sia contenuta nell’arte” si parlerà il 24 mattina con le relazioni sulle basi scientifiche dell’architettura con lo storico dell’architettura Piero Cimbolli Spagnesi e della musica con Jordi Augusti Piqué i Collado (preside del Pontificio Istituto Liturgico), alla luce del magico numero della sezione aurea, legato a molteplici esperienze artistiche, anche nelle arti figurative. 

Il 24 pomeriggio in programma una relazione su “arte e scienza al servizio della scoperta dei veri corpi dei defunti che non abbiamo potuto conoscere”: Giorgio Gruppioni ha lavorato infatti alla ricostruzione dei volti di famosi personaggi del passato, incluso Dante Alighieri

Il 25 gennaio infine il filosofo della scienza Marco Buzzoni e il teologo Piero Coda (cofondatore di Sefir e direttore dell’Istituto universitario Sophia) trattano problemi presenti nella scienza quanto nell’arte, fra cui l’intersoggettività e le fondamenta artistiche e scientifiche della fede. 

INGRESSO LIBERO. 

Le richieste di partecipazione vanno inviate alla mail SEFIRArea@gmail.com 

Poiché il numero di posti disponibili è limitato esse saranno selezionate

 

 

 

 
 

 

 

IL PROGRAMMA

 

Giovedì 23 gennaio

 

Ore 15:00 Giandomenico BOFFI (UNINT, Roma)

 

Gennaro CICCHESE (Ecclesia Mater, Roma)

 

Antonio SABETTA (Ecclesia Mater, Roma)

 

Apertura dei lavori

 

 

 

I sessione

 

Ore 15:30 Alessandro GIULIANI (ISS, Roma) Scienza: l’ultima fortezza dell’Arte?

 

Ore 16:45 Pausa caffè

 

Ore 17:15 Alberto POLICRITI (Università di Udine) “The Art of Algorithms”

 

 

 

Venerdì 24 gennaio

 

II sessione

 

Ore 09:30 Piero CIMBOLLI SPAGNESI (Sapienza Università di Roma) Fondamenti scientifici attuali dell’architettura antica e nuova

 

Ore 10:45 Pausa caffè

 

Ore 11:15 Jordi-Augusti PIQUÉ i COLLADO (Pontificio Ateneo S. Anselmo, Roma) Musica, ispirazione e/o proporzione: la musica e il suono della sezione aurea

 

Ore 12:30 Pausa pranzo

 

 

 

III sessione

 

Ore 15:30 Giorgio GRUPPIONI (Università di Bologna) Le sembianze di personaggi del passato fra arte e scienza

 

Ore 16:45 Pausa caffè

 

Ore 17:15 Comunicazioni – Dibattito libero

 

 

 

Sabato 25 gennaio

 

IV sessione

 

Ore 09:30 Marco BUZZONI (Università di Macerata) Scienza e arte

 

Ore 10:45 Piero CODA (Istituto Universitario “Sophia”, Incisa in Val d’Arno) La teologia come arte e come scienza

 

Ore 12:30 Chiusura dei lavori

 

 

 

Rapporti con la stampa: Paolascarsi 3473802307  3338601060

 

 

 

SEFIR  Scienza e Fede sull’Interpretazione del Reale  

 

– Area di ricerca interdisciplinare –

 

P.zza S.Giovanni in Laterano 4 – 00184 ROMA

 

Tel. 06.698-95537- 86298 fax 06.698.86280

 

E-mail: SEFIRArea@gmail.com 

 

http://www.ecclesiamater.org/ (Voce: Aree di Ricerca)