Ravello nominato il perito per l´elicottero dell´incidente a Villa Cimbrone

0

Ravello, Costiera amalfitana  nominato il perito per l’elicottero dell’incidente a Villa Cimbrone Sarà un tecnico nominato dalla Procura di Salerno , a ispezionare motore e impianto dell’elicottero “impazzito”, per stabilire le cause dell’incidente che hanno portato al ferimento, per fortuna non grave, di Giorgio Vuilleumier, direttore e proprietario dell’hotel Villa Cimbrone, e del figlio sedicenne. L’incidente si è verificato lunedì pomeriggio, poco dopo le 15, quando un’operazione di routine, come una semplice e ordinaria messa a punto dell’aeromobile, ha rischiato di trasformarsi in tragedia. I tecnici del tribunale, infatti, dovranno chiarire il perché, improvvisamente e inspiegabilmente, siano saliti i giri del motore del “Robinson 44”, tanto da provocare un violento scossone del mezzo che dapprima ha saltellato e, quindi, si è adagiato su di un lato, mentre le pale hanno continuato a girare, a contatto con il terreno, alzando un polverone e sollevando detriti. E, a quanto pare, proprio un pezzo di metallo che si è staccato dal rotore, avrebbe colpito il ragazzo, che era sulla piazzola e stava assistendo preoccupato all’intera scena, provocandogli le ferite all’avambraccio che, per buona sorte, non si sono rivelate gravi. Giorgio Vuilleumier, invece, che era nella cabina di pilotaggio, non ha riportato nessuna conseguenza, ma, per effettuare gli accertamenti necessari ad escludere qualsiasi complicazione, è stato trasferito al “Ruggi” di Salerno. Naturalmente la notizia dell’incidente ha fatto rapidamente il giro non solo di Ravello ma dell’intera Costiera amalfitana, destando preoccupazione e facendo temere per il peggio, fin quando i bollettini medici non hanno tranquillizzato tutti. La famiglia Vuilleumier, difatti, è apprezzata e stimata un po’ dovunque, e Giorgio è anche il presidente del consorzio “Ravello sense”. Gaetano de Stefano RAVELLO INCIDENTE CON ELICOTTERO A VILLA CIMBRONE SFIORATA LA TRAGEDIA