Escalation di furti, allarme alla Cartiera

0

Pompei. Escalation di furti e borseggi nel centro commerciale La Cartiera: rafforzate le misure di sicurezza in vista dei prossimi giorni di festa che prevedono diverse iniziative e spettacoli. Negli ultimi giorni, infatti, sarebbero giunte alle forze dell’ordine un numero crescente di denunce per furti che avrebbero riguardato utenti del centro, che hanno visto sparire portafogli oggetti di valore da borse e buste della spesa. Diverse sarebbero stata anche le segnalazioni riguardanti furti e ammanchi in alcuni negozi del centro, registratisi durante gli orari di apertura della struttura al pubblico. Per queste ragioni sono state rafforzate le misure di sicurezza e in particolare la sorveglianza per evitare che si ripetano altri episodi spiacevoli in un momento in cui il centro è molto frequentato in occasione delle festività natalizie e per la prossima della Befana, alla cui vigilia, come un anno fa, è prevista una «notte bianca» con chiusura del centro all’una di notte. I negozi del centro commerciale, dunque sono finiti nel mirino dei ladruncoli: presi di mira sono soprattutto i punti vendita di capi di abbigliamento e di calzature, oltre al supermercato. E quando la fanno franca, i predoni di vestiti, scarpe e generi alimentari, tornano più volte nello stesso negozio. Ed è stato facile approfittare della grande confusione di questi giorni di festa, una delle occasioni più propizie per dedicarsi allo shopping ed all’acquisto di oggetti da regalare. Il fenomeno dei furti nei centri commerciali e nei supermercati è però ormai all’ordine del giorno: diversi sono stati gli interventi negli ultimi tempi, da parte delle forze dell’ordine, per bloccare «clienti» che evitano la «fastidiosa fila» alle casse per guadagnare direttamente l’uscita con quanto sottratto dagli scaffali. Spesso si tratta di piccoli pregiudicati con precedenti analoghi a carico, ma non di rado si è trattato anche di persone «insospettabili» che cercano di uscire dai centri commerciali senza pagare. Si tratta dei classici episodi di furto aggravato: un tipo di reato comune di cui, quasi sempre, vittime privilegiate sono i supermercati, ipermercati e centri commerciali e soprattutto i negozi che ci sono all’interno. Tra gli autori dei colpi, non è raro scoprire persone ritenute «al di sopra di ogni sospetto». L’ultimo episodio risale proprio all’inizio delle festività natalizie, quando i carabinieri hanno arrestato un uomo, un pregiudicato 41enne di Napoli, sorpreso a rubare merce ed effetti personali dalle auto in soste nel centro commerciale. Secondo i militari che lo hanno arrestato portavano la sua firma almeno una trentina di colpi simili messi a segno con le stesse modalità nel parcheggio del centro commerciale. (Metropolis)

Lascia una risposta