Sorrento. Restyling scuola «Veneto», c’è l’autorizzazione sismica

0

Sorrento. Un altro importante passo in avanti verso l’attesa riqualificazione della scuola Vittorio Veneto dopo proclami, annunci (disattesi) e polemiche ovviamente incandescenti. E’ arrivata qualche giorno fa anche l’autorizzazione sismica con il semaforo verde del Genio civile della Regione Campania che ha studiato a fondo il progetto definitivo presentato nei mesi scorsi dalla Cfc group di Pozzuoli, la ditta che si aggiudicò dopo una convulsa battaglia legale l’appalto per il restyling dell’edificio scolastico. Stando alla normativa, sono già scattati i canonici 180 giorni di tempo per l’impresa che dovrà consegnare l’opera bella e fatta – al più presto – alla città di Sorrento. Un simbolo dell’istruzione chiuso da oltre quattro anni, da quando nel dicembre del 2009 – dopo un provvedimento emanato dall’autorità giudiziaria – ci fu il sequestro per mancanza di sicurezza. Sulla scuola Vittorio Veneto, più volte, si è consumato un acceso scontro politico fra maggioranza e opposizione. Anche perché il sindaco Giuseppe Cuomo, in piena campagna elettorale, nella primavera del 2010, annunciò che l’edificio sarebbe stato riaperto entro pochi mesi. Invece sono passati altri anni, con la scuola off limits e tanti disagi per alunni, famiglie e corpo docente. Ora, con l’autorizzazione sismica, arriva un’altra piccola svolta verso l’attesa riapertura. Stando alle previsioni, ufficiose, dei vertici dell’amministrazione comunale di Sorrento, la scuola Vittorio Veneto potrebbe riaprire i battenti per il prossimo anno scolastico. L’opera complessiva si aggira sui 4 milioni di euro con fondi che l’ente municipale di piazza Sant’Antonino ha racimolato accendendo anche un mutuo con la Cassa depositi e prestiti. (Salvatore Dare – Metropolis)

Lascia una risposta