Amalfi diffida del comitato al Comune: vogliamo risposte sulla Bretella alternativa al Centro Storico

0

A proposito della “BRETELLA” alternativa al centro storico di Amalfi che avevamo lasciato mesi fa con la notizia di più di due mila firme raccolte. Si tentatva di risolvere il problema della viabilità di Amalfi, oramai tragicomico, con un’attesa infinita di una circumvallazione che dovrebbe arrivare sino a Maiori abbracciano mezza Costiera amalfitana , che per posti e problemi tecnici si farà, se si farà, fra mezzo secolo, con una bretella che risolvesse il problema di Amalfi, ma c’è stato il silenzio, allora è partita una diffida. :
Al Signor Sindaco
Ai Signori Assessori
Al Signor Segretario Comunale
Al Signor Responsabile dell’U.T.C. – Area LL.PP.
Al Signor Responsabile dell’ U.T.C. – Area Urbanistica
Al Signor Responsabile Ufficio Ambiente
Al Signor Responsabile Servizi Finanziari
Comune di Amalfi
e per conoscenza:
Ai Signori Capigruppo Consiliari
Ai Rappresentanti delle Associazioni:
Agesci-Anspi Amalfi-Arca-Ascom-Cidec-
Csi Costa d’Amalfi-Forum Giovani Amalfi-
Legambiente Amalfi-Masci-Millenium- x Amalfi
Amalfi (loro sedi)

Oggetto: Bretella di collegamento per la Via delle Cartiere, percorso alternativo al Centro
Storico e soluzioni integrative per la sosta.

La sottoscritta Amatruda Antonietta, in qualità di Presidente del Comitato Cittadini Amalfitani,
– facendo seguito alla propria nota del 20 giugno 2013 il cui contenuto qui si richiama e si ribadisce integralmente;
– richiamata la nota dei quattro consiglieri di minoranza in data 12 dicembre 2013, con la quale si invita codesto Comune, attraverso i suoi vari organi, a voler avviare con la necessaria sollecitudine, la procedura di apertura delle due offerte di project financing pervenute in risposta all’Avviso esplorativo n.5112 del 27.06.2013;
– tenuto conto della validità delle argomentazioni in essa addotte e del concreto rischio di deprecabile e possibile decadenza della validità delle proposte pervenute, tuttora contenute nei due plichi giacenti dal 31 ottobre u.s. presso i competenti uffici comunali;
– preso atto, con piena condivisione, che” la valutazione delle offerte, sotto il profilo della validità urbanistica e funzionale della soluzione prospettata, spetta innanzitutto all’organo politico esecutivo, Sindaco e Giunta, sentita la Commissione consiliare per la Viabilità. nonché il parere dei responsabili degli uffici in indirizzo”;
– preso atto, altresì, con piena condivisione, che la dichiarazione di pubblico interesse dell’opera compete agli organi politici del Comune: Giunta, Commissione consiliare Viabilità e Consiglio Comunale,
sollecita
tutti gli organi in indirizzo a voler avviare con la dovuta massima e cortese sollecitudine, già nei prossimi giorni, la procedura di apertura dei plichi contenenti le due proposte di project financing , onde consentire, al più presto, ai predetti organi politici del Comune di valutare con la necessaria ponderazione la qualità, fattibilità e convenienza delle proposte pervenute, prima di sottoporle al vaglio dei citati competenti organi ai fini, ove occorra, di una approfondita valutazione tecnica ed economica, prima del prosieguo dell’iter previsto dall’art, 153 del D.Lgs. n.163/2006-
La mancata sollecita attivazione di dette procedure comporterebbe il rischio per la Città di perdere una storica occasione per la soluzione, con investimenti prevalentemente privati, di problematiche di vitale interesse relative ad una possibile ed auspicata viabilità alternativa al Centro Storico ed a quella di ulteriori disponibilità di parcheggi per autobus e autovetture, soluzioni indispensabili per il miglioramento della qualità della vita nella nostra Città.
Nella certezza di una sicura sensibilità e disponibilità dell’Amministrazione comunale per la soluzione delle citate problematiche, in attesa di un cortese cenno di riscontro, utile anche per una doverosa informazione delle Associazioni coinvolte e dei 2397 sottoscrittori della originaria petizione, porgo i più distinti saluti.

Amalfi, 26 dicembre 2013

Il Presidente
Comitato Cittadini Amalfitani

Antonietta Amatruda