A NATALE REGALA(TI) LA CULTURA: NARTEA IN SCENA AL COMPLESSO DI SAN DOMENICO MAGGIORE E AL PIO MONTE

0

Nel periodo natalizio, Napoli sarà palcoscenico d’eccezione: per rivivere la propria città, alcuni dei maggiori siti partenopei diventano scenario perfetto degli eventi proposti dall’Associazione Culturale NarteA. Le visite guidate teatralizzate illumineranno il Natale “napoletano” per immergersi in modo originale nella storia, nell’arte, nelle tradizioni e nella cultura della capitale mondiale delle culture 2013. NarteA propone un modo particolare di approcciarsi al passato, adatto ad ogni genere di età, grazie al format “teatralizzato” che porta in scena, in un connubio perfetto tra conoscenza e divertimento, i momenti storici importanti legati al singolo sito. Inoltre, NarteA ha ideato anche un esclusivo biglietto, il “Colto-Paccotto”, come idea regalo all’insegna della Cultura. Giovedì 26 dicembre 2013 (a partire dalle ore 19:00) “Fiamme e Ragione” aprirà le porte del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore per un itinerario teatralizzato che vuole ricordare l’emozionante esistenza del filosofo italiano Giordano Bruno. Realizzata con il Patrocinio morale dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, in collaborazione con l’Associazione Pietrasanta Polo culturale, l’iniziativa propone di far conoscere la storia del Complesso e riportare alla memoria l’importante personalità di Giordano Bruno, non solo come illustre filosofo ma come uomo che ha scelto di abbracciare la morte pur di non tradire i suoi ideali, il suo pensiero e la sua fede. Al pubblico sarà mostrato quel mare di attimi più significativi in cui navigò l’esistenza di Bruno: un excursus per scoprire il luogo, dove il giovane Bruno di Nola entrò all’età di diciassette anni per diventare un sacerdote dell’Ordine Domenicano, prendendo il nome di Giordano, in onore di Giordano Crispo, e le vicende che volsero al drammatico episodio avvenuto in Campo de’ Fiori del 17 febbraio del 1600. “Fiamme e Ragione”, attraverso l’esperta guida di Gianfranco Russo e all’interpretazione degli attori professionisti Antimo Casertano, Giuseppe Romano, Antonio Perna e Sergio Del Prete, darà volto e anima a quei personaggi della storia che, insieme a Giordano Bruno, rappresentano le testimonianze autentiche di un tempo andato ma sempre presente. Durante la visita, sarà possibile ammirare le riproduzioni di capolavori di Leonardo, Raffaello, Caravaggio in mostra al Complesso di San Domenico per il progetto “Una mostra impossibile” di Renato Parascandolo. Domenica 29 dicembre 2013 (a partire dalle ore 11:00) la visita teatralizzata “Captivi” accenderà i riflettori nel meraviglioso Pio Monte della Misericordia: incastonato nel cuore di via Tribunali, questo spazio custodisce una serie di capolavori appartenenti al naturalismo napoletano tra cui Ribera, Giordano, Pitloo, Stanzione, Vaccaro, Francanzano, Santafede, van Somer, che amplificano la sua importanza, e grazie alla elegante Chiesa barocca che custodisce il celebre dipinto di Caravaggio. NarteA alza il sipario con una trama architettata sulle vicende storiche napoletane, fortemente intessuta sulla profondità dei sentimenti umani, che riprende una emozionante “pagina” del passato. Nei secoli scorsi, le coste del Mediterraneo erano il luogo perfetto dei saccheggi più crudeli: Napoli non sfuggì al suo destino, smarrendo opere e anime. Durante queste incursioni in Italia meridionale, i napoletani erano esposti al pericolo di essere catturati dai Turchi. All’epoca, questi corsari-predoni basavano la loro economia sul commercio e il riscatto dei catturati: questi, donne e bambini compresi, venivano “offerti” sulle piazze marittime africane e, in attesa del pagamento di un riscatto, erano costretti a vivere lunghi periodi di prigionia in condizioni disumane. Una delle opere di misericordia per cui il Pio Monte fu attivamente impegnato sin dai primi anni della sua istituzione, fu proprio l’Opera della Redentione dei Captivi: ossia la liberazione degli schiavi cristiani imprigionati e seviziati nelle mani degli infedeli. L’iniziativa prevede un viaggio nella storia e nelle opere del Pio Monte della Misericordia, attraverso l’esperta guida di Alessia Zorzenon, in congiunta alla singolare “spettacolarizzazione” dell’itinerario, recitato dagli attori professionisti Serena Pisa, Stefano Ferraro e Antimo Casertano. Per entrambi gli eventi è necessario prenotarsi ai numeri 339.7020849 – 334.6227785. La quota di partecipazione ad evento è di € 15,00 per gli adulti, con riduzioni per ragazzi. Sconto previsto sull’acquisto del “Colto-Paccotto”: un unico biglietto di tre eventi (vedere sul sitoweb www.nartea.com) al prezzo di € 39,00 anziché € 45,00 da regalare (su stampa personalizzata) o da regalarsi.