Atrani lavori abusivi per la cabina Enel, condannati sindaco e direttore dei lavori

0

ANTEPRIMA Positanonews Atrani, Costiera amalfitana. Condannati in primo grado ad otto mesi e dieci giorni e 4 ore  di reclusione pena sospesa per lavori abusi ad una cabina elettrica sul suolo comunale il  Sindaco Nicola Carrano  con Pasquale De Santis direttore dei lavori  e Bonaventura Rispoli titolare dell’impresa esecutrice dal Tribunale di Amalfi per lavori abusi per l’installazione di una cabina Enel.  La sentenza (che Positanonews allega a questo articolo integralmente) è stata pronunciata dal giudice Rosario Maria Celotto nell’udienza del 10 gennaio scorso e resa nota solo ora.  I tre sono stati ritenuti colpevoli  in concorso fra loro, per aver realizzato, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico ed in totale difformità al Nulla Osta della Soprintendenza, alcune opere edilizie violando gli  gli artt. 93 e 95 del d.p.r. n° 380/2001 omettendo il contestuale deposito dei progetti presso questo ufficio ed mancando di attenersi ai criteri tecnico descrittivi per le zone sismiche, assoluzione invece per la  violazione dell’articolo 734 del Codice Penale alterazione dei beni naturali ed ambientali.  La sentenza è stata appellata dinanzi alla Corte d’Appello di Salerno.  vedi allegato