A proposito del parco macchine della SITA

0

La Conferenza dei Sindaci ha perso un ‘altra occasione per far sentire la propria voce in merito al servizio pubblico in costa d’Amalfi. Infatti la SITA, concessionario del trasporto su gomma per il comprensorio costiero, aveva annunciato da tempo la sua determinazione , in collaborazione con Italo, di rinnovare il parco-autobus con l’immissione su strada , anche naturalmente in costa amalfitana, di rossi mezzi, tecnicamente all’avanguardia. non inquinanti, d’immagine. Per la qualciosa gli Enti locali avrebbero avuto tempo a sufficienza per chiedere la circolazione di mezzi di più modeste proporzione, a fronte dei 49 o 54 posti. Avrebbero potuto pretendere pullman dai 30 ai 40 posti che avrebbero diminuito il disagio alla circolazione, particolarmente in periodi di intenso taffico, sia di bus che di auto private. Tutti sono a conoscenza delle grandi difficoltà nel percorrere l’amalfitana in ogni periodo dell’anno. Ed ancora. I bus di limitate proporzioni fanno aumentare il numero delle corse, consentono anche prestazioni nei giorni festivi ora abbastanza limitate e presuppongono l’utilizzo di più personale.( e non è poco) Ed allora si che gli operatori turistici possono consigliari i clienti prenotanti di arrivare in costa coi i mezzi pubblici……………..G.A.

Lascia una risposta