JUVE STABIA:IL DIFENSORE ROMANO DI NUNZIO A GENNAIO RITORNA IN COSTIERA

0

Di Nunzio ha vestito la maglia del Sorrento per quattro anni consecutivi in Prima Divisione

 

Sul calciatore romano, ingaggiato a luglio, c’è il forte interesse dei rossoneri che vorrebbero riportarlo in Costiera

Miki De lucia per Positanonews


La permanenza di Francesco Di Nunzio alla Juve Stabia potrebbe essere agli sgoccioli. Il difensore alla riapertura del mercato potrebbe traslocare e non sarà il solo. Il calciatore, secondo indiscrezioni, sarebbe vicino a reindossare la maglia del Sorrento. Un’ipotesi non remota perchè il club rossonero, che disputa la Seconda Divisione, cerca un difensore per sistemare un reparto che quasi sistematicamente fa acqua sia nella precedente gestione Chiappino che con quella del prof Gianni Simonelli. Francesco Di Nunzio è uno dei primi nomi sulla lista della spesa del Sorrento. Un calciatore per cui anche Simonelli avrebbe dato l’assenso per il suo ritorno in costiera anche perchè i rossoneri hanno bisogno di un centrale per la difesa a tre. Il difensore ha vestito la maglia del Sorrento quattro anni consecutivi in Prima Divisione. Con Sarri e Simonelli ha disputato da protagonista anche i playoff conclusisi male in entrambi i casi. Per lui non ci sarebbero nemmeno problemi logistici visto che abita in quel di Sorrento. Il suo sarebbe solo un mero cambio di maglia. Di Nunzio è stato ingaggiato dalla Juve Stabia a luglio. Le Vespe ne uffi cializzarono l’acquisto poche ore dopo l’addio del ds Salvatore Di Somma, che in passato ha cercato di portarlo a Castellammare. Con la casacca gialloblè il difensore romano ha giocato sei partite, tutte nella gestione Braglia e una sola, col Bari, sotto la guida Pea. E nella partita coi pugliesi non ha nemmeno sfi gurato giocando da centrale in una difesa completamente inedita per le assenze di Contini e Lanzaro. La Juve Stabia e Pea, probabilmente, in vista del mercato di gennaio hanno altri piani e non è escluso che Di Nunzio, arrivato a luglio, possa già lasciare Castellammare. Si dovrà discutere ovviamente la modalità del trasferimento. In casa stabiese, insomma, il mercato è già iniziato e il lavoro per il ds Fabio Lupo si annuncia diffi cile perchè dovrà essere bravo a convincere gli eventuali obiettivi ad accettare la Juve Stabia, ultima in classifi ca e chiamata all’impresa per conservare la categoria.

fonte:metropolisweb                                     

Calcio Napoli

 

Tra delusione e orgoglio si ricomincia.Napoli Inter la partita dei grandi ricordi

E-mailStampaPDF
La sfida tra Napoli e Inter si avvicina tra delusione e orgoglio si ricomincia.Sara’ un big match pieno di ricordi, Rafa Benitez arrivo’ in nerazzurro dopo aver vinto tantissimo,ma ando’ via dopo sei mesi.Mazzarri ha riportato i partenopei in Europa e gli ha regalato la Coppa Italia: ma De Laurentiis continua a stuzzicarlo e la città non ha gradito il tira e molla prima dell’addio.Mazzarri…

Leggi tutto…

Da non perdere il libro (Tutti i calciatori del presidente) in edicola

E-mailStampaPDF
De LaurentiisDa  non perdere assolutamente il libro scritto dal giornalista Carlo Carione.(Tutti i calciatori del presidente).

Miki De Lucia per Positanonews

Da Abate Ignazio e Zuniga Camilo. Per un totale di 143 calciatori. In perfetto ordine alfabetico. A cui aggiungere cinque allenatori e sette dirigenti. C’è tutto il calcio di Aurelio De Laurentiis, i suoi nove anni da presidente del Napoli, le…

Leggi tutto…

Maradona sono innocente-ecco le prove.Mi mancano i miei ex compagni

E-mailStampaPDF
MaradonaIo non ho mai tradito nessuno. La droga è una malattia e non centrano niente mio padre o mia madre o come mi hanno fatto crescere, loro volevano il meglio per me, quello che ho sbagliato sono stato io”. Diego Armando Maradona parla così a “Virus” su Rai2 della sua dipendenza dagli stupefacenti. “La palla è qualcosa di straordinario è il miglior giocattolo che ho avuto nella mia vita. Io…

Leggi tutto…

Grazie Ragazzi

E-mailStampaPDF
Higuain fa esplodere il San Paolo. Callejon in pieno recupero rende la beffa più grande. Il Borussia infatti a tre minuti dalla fine segna il 2-1 a Marsiglia e passa ai quarti. Gli azzurri avrebbero dovuto segnare un terzo gol. 
Non è andata così, anche se per un quarto d’ora, con l’1-1 temporaneo di Marsiglia, il Napoli era agli ottavi. Era stato il Pipita con una girata perfetta di…