Bomba carta al supermercato a Castellammare di Stabia

0

 astellammare si è svegliata bruscamente la scorsa notte. Poco prima delle 23 una violenta esplosione ha spaventato l’intero rione san marco. Qualcuno ha piazzato un ordigno esplosivo – di medio potenziale e realizzato in maniera artigianale, stando alle prime indagini- davanti alla saracinesca del supermercato A&O. Quei locali fino a poche settimane fa ospitavano un market Sisa, e distano pochi metri dalla scuola materna ed elementare del Cicerone. La bomba carta ha provocato danni ingenti, soprattutto alle automobili parcheggiate in zona completamente distrutte e ad alcune abitazioni della palazzina sopra all’esercizio commerciale, i cui residenti stanno facendo la conta dei danni tra le lacrime. Subito dopo l’esplosione e il forte boato, i residenti hanno allertato i vigili del fuoco e le forze dell’ordine. A Traversa Cassiodoro sono arrivati due automezzi dei pompieri e le volanti del commissariato di polizia stabiese. Una folla di curiosi si è radunata intorno al supermercato per capire cosa stesse accadendo. I vigili del fuoco sono saliti anche nelle abitazioni ai primi piani del condominio colpito pesantemente dagli effetti della bomba. Per fortuna nessuno è rimasto ferito nell’esplosione. I poliziotti hanno immediatamente avviato le indagini per risalire ai responsabili del gesto e soprattutto al movente dell’attentato. Al momento non si esclude alcuna ipotesi, anche se gli investigatori della polizia sembrano prediligere la pista di un atto intimidatorio a fini estorsivi portato a compimento proprio in vista delle festività di fine anno. Una modalità solitamente riconducibile al pagamento della rata del racket di Natale, anche se dal supermercato pare abbiano riferito di non aver ricevuto richieste di pizzo. Al vaglio ci sono dunque anche altre possibili moventi. Di certo si è trattato di un avvertimento, per che cosa e rivolto a chi sono gli interrogativi cui la polizia sta cercando di dare una risposta. Resta lo choc nella città delle acque che si trova ancora una volta a dover fare i conti con gravissimi episodi criminali. Metropolis