Barcellona coordina un progetto per creare un vaccino contro l´AIDS

0

Barcellona coordina un progetto per creare un vaccino contro l’AIDS Gli scienziati della Hospital Clínic utilizzeranno molecole di RNA in grado di immunizzare pazienti infettati da HIV Gli scienziati dell’Hospital Clínic di Barcellona hanno presentato il progetto europeo iHIVARNA, che utilizza le molecole di RNA al fine di realizzare un vaccino terapeutico che dovrà essere in grado di immunizzare i pazienti infettati con HIV e che, secondo quanto sperato, potrebbe essere pronto entro quattro anni. Come ha spiegato il capo del team di ricerca ‘AIDS e malattie infettive’ dell’Instituto de Investigaciones Biomédicas Agosto Pi i Sunyer (IDIBAPS), dottor Josep Maria Gatell, questo vaccino terapeutico sarà in grado di “prevenire lo sviluppo in persone infette da HIV che hanno lasciato i farmaci antiretrovirali”, attualmente il solo trattamento disponibile. iHIVARNA è basato sui risultati ottenuti nel gennaio di quest’anno durante la sperimentazione clinica di un vaccino terapeutico che è riuscito a ridurre il carico di virus nei pazienti infettati, anche se temporaneo del 90%. “Il vaccino che vogliamo creare è un miglioramento che presentiamo nel gennaio di quest’anno, con cui possiamo ridurre la carica virale nel sangue dei pazienti che hanno lasciato la loro terapia antiretrovirale tra 90 e 95%”, ha spiegato il dottor Gatell. Il medico ha osservato, tuttavia, che queste percentuali “non sono abbastanza” e che l’obiettivo di questo progetto è quello di ridurre la quantità di HIV nel sangue “ad almeno il 99%”. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, alla luce di tale nuovo annuncio circa gli studi sulla malattia del terzo millennio, rileva come siano numerosi i progressi nella cura e nella possibile prevenzione che lasciano ben sperare come nel prossimo futuro sarà possibile arrivare ad un trattamento definitivo della malattia.