Costa d´ Amalfi nella storia vince con l´Ebolitana e va al primo posto

0

Costa d’ Amalfi nella storia vince con l’Ebolitana e va al primo posto. Per la squadra della Costiera amalfitana , da Praiano a Cetara, Ravello, Minori e Maiori nell’equipe, che puntava alla salvezza, un risultato eccezionale grazie anche ad un pubblico straordinario e all’entusiasmo del gruppo e dei tifosi, complimenti da Positanonews.it . Questo artidolo andrà nelle news sportive Costiera amalfitana

COSTA D’AMALFI – Ebolitana 1925 3-0
28′ Di Paolo 83′ Criscuoli 90+1′ Di Crescenzo

Il sogno costiero continua. Vince il Costa d’Amalfi, e lo fà da grande squadra, riuscendo a soffrire, ma non mollando mai. Quest’oggi, XII giornata di campionato, si sono affrontate due grandi squadre, Costa d’Amalfi ed Ebolitana hanno dato vita ad un incontro dalle mille emozioni, con un susseguirsi di azioni da ambo le parti, con miracoli dei portieri e giocate di elevata fattura. Da dire, in verità, che il risultato è un pó bugiardo, perchè l’Ebolitana a tratti avrebbe meritato il pareggio, per la mole di gioco e le occasioni, ma davanti a sè ha trovato uno strepitoso De Gennaro. Solo nel finale i costieri sono riusciti a chiuderla, con gli ospiti ormai spinti tutti in avanti.
Al 28′ Di Paolo porta avanti i suoi; gran palla in verticale di Criscuoli, e l’attaccante locale anticipa Bracciante in uscita scavalcandolo con un pallonetto. Prima della fine del primo tempo peró i costieri sprecano due clamorose palle gol, la prima ancora con Di Paolo, grande parata di Bracciante, la seconda con Cioffi F, che non controlla bene all’interno dell’aria di rigore con la porta davanti. Nella seconda frazione è l’Ebolitana a fare la gara, con i costieri che soffrono tanto, specie le incursioni sulle fasce, con D’Amico davvero in stato di grazia. Nel giro di 20 minuti De Gennaro compie tre miracoli, su Campione, due volte, la seconda con un tiro all’altezza del dischetto, che il portiere locale respinge di piede, e anche su Mangrella. Il Costa d’Amalfi risponde con le incursioni di Criscuoli che clamorosamente non serve a Cioffi F, liberissimo in arra, la palla del 2-0, preferendo la conclusione, che peró finisce a lato. Ma la svolta della gara avviene con l’ingresso di Di Crescenzo; il baby costiero alla prima palla giocabile ricevuta salta due avversari e serve in verticale una palla al bacio a Criscuoli, il cui diagonale beffa un non perfetto Bracciante. Sugli spalti è festa grande, 300 le persone accorse a questa gara, e con il raddoppio si frena la furia ebolitana; ma a tempo scaduto arriva la perla della giornata: Lupo serve una gran palla a Di Crescenzo che si era accentrato, siamo ai 25 metti, il giocatore alza lo sguardo, vede il portiere leggermente fuori posizione, e lascia partire una parabola incredibile che scavalca l’estremo difensore ospite e si insacca in rete. Piovono applausi a scena aperta, e l’euforia diventa dilagante. Un capolavoro.
Una vittoria importantissima, che premia la caparbietà e la capacità di saper soffrire dei costieri. Ma già da domani la testa dovrà andare alla prossima giornata di campionato, infatti i ragazzi di mister Proto saranno di scena a Giffoni, contro la Giffonese, altra squadra in lotta per un posto nei playoff. Dagli spogliatoi la squadra fa sapere che questa vittoria è dedicata a Salvatore Sammarco, altro elemento cardine dell’organico costiero, che ha subito un infortunio che lo terrà fuori per un po di tempo.

 (2 foto)