Avellino. Tragedia in giardino: si uccide a 30 anni con un colpo al cuore

0

Avellino. Aveva trent’anni, Giovanni Chieffo. Si è esploso un colpo al petto nella sua abitazione, ma ad armare la sua mano contro il cuore sono stati probabilmente i fantasmi di un passato mai sradicato. Giovanni quando è arrivato in Italia con i suoi genitori adottivi era già un ragazzo. Ha lasciato la terra d’origine, ma non si è mai liberato dei tormenti di un bambino cresciuto troppo in fretta tra le strade malfamate e le mille insidie della metropoli brasiliana. L’affetto, l’amore, l’agiatezza dei genitori non sono riusciti a fargli trovare la serenità interiore. E’ rimasto un ragazzo ribelle, problematico, fragile. Neppure il matrimonio con una ragazza di Bagnoli irpino e la nascita di una bambina hanno potuto scacciare via ombre e fantasmi del passato dal suo inconscio.

LEGGO.IT

Lascia una risposta