Sorrento arrabbiato, Tuttocuoio k.o. Simonelli da la scossa e c’è la risposta VIDEO

0

Sorrento . (Questo articolo passerà nelle news sportive penisola sorrentina) Arriva Simonelli è da la giusta scossa ai costieri che tengono in mano il pallino della gara giocando le bocce al momento giusto e con un uno due ritornano alla vittoria dopo un mese ed una settimana.

I tre punti mancavano giusto dalla gara vinta in casa contro l’Arzanese del 21 ottobre, oggi li hanno trovati in una partita che è stata condotta con un buon piglio mettendo in difficoltà una formazione che stava venendo da serie positiva di risultati e che deve lasciare la quarta posizione al Nuovo Cosenza. I verdenero non sono stati quelli delle scorse settimane anche se non avevano Di Giuseppe e Rosati, mentre i costieri erano ‘arrabbiati’ perché venivano da un mese morto, nel quale non c’è stato nemmeno un risultato utile. Una ‘rabbia’ messa in una giornata fredda in campo con Maiorino che è stato in primis il factotum della giornata, dapprima firmando la prima rete e poi l’assist del raddoppio a Canotto. È stato un Sorrento non altalenante ma continuo che ha mantenuto bene saldi i piedi in terra nella prima parte, tenendo bene anche qualche sgroppata samminiatese, e poi sfoderando gli artigli nella ripresa.

GOAL – Se nella prima frazione i vari Maiorino e Coppola fanno le prove in ben tre occasioni, una su calcio piazzato, nella seconda ci mettono lo zampino nel momento in cui gli uomini di mister Alvini erano scesi in campo dopo l’intervallo con un altro piglio.

Corre il 14’ quando dai trentacinque metri circa dal cilindro Maiorino ti caccia una parabola che non ti aspetti, un tiro forte che forse anche accompagnato dal vento si va ad insaccare sotto l’incrocio dei pali dove Bacci non può farci nulla. La rete lo finisce di galvanizzare, così come i suoi compagni, e l’attaccante esterno costruisce l’assist vincente dalla sinistra sul secondo palo per Canotto che mette in pratica il raddoppio. Due reti per tre punti importanti che ridanno fiducia ad una squadra che l’aveva persa e con il morale sotto i tacchi per la posizione in classifica.

LA GARA – I verdenero sfoggiano il loro solito schema: 4-3-1-2, mentre i costieri lo cambiano dopo l’arrivo di mister Simonelli ed adottano il 4-4-2 e sembrano più vivi nonostante che nei primi minuti i samminiatesi tentano di sorprenderli. Infatti c’è una punizione bassa di Salzano che non sortisce nulla, più dopo lo stesso ha un duetto con Ferretti ma anche qui non viene cavato il ragno dal buco. Da questo momento i rossoneri salgono i gradini pian piano, dapprima conquistano due calci d’angolo ed al 12’ su corner Maiorino colpisce la base del palo, dopo al 24’ c’è una discesa di Coppola che mette i brividi alla retroguardia cuoiese, ma Maiorino la conclusione a giro è sul fondo. Il primo vero pericolo corso dai toscani sull’angolo battuto da Maiorino, il secondo lo vedono al 27’ su una punizione potente dello stesso dai trenta metri che Bacci para. L’iniziativa è in mano agli uomini di mister Simonelli, mentre gli uomini di mister Alvini ancora devono trovare le giuste geometrie. Il primo tempo scorre senza molti brividi, però si vede un Sorrento che ha un altro piglio, sembra essere più concentrato e cosciente dei propri mezzi, mettendo in pratica un gioco più fluido. Al 33’ ci prova Improta da posizione defilata ma la sua sfera va sul fondo.

Intorno al 40’ una punizione bassa dalla distanza del solito furetto Maiorino è parata dall’estremo toscano, poi a seguire i verdenero protestano al 46’ per un atterramento in area di Ferretti ad opera di Villagatti, ma non se ne fa nulla. Al ritorno sul manto verde i locali hanno un altro verve poiché scendono sia con un modulo diverso (3-5-2) che con un’altra mentalità: più decisi e determinati, lo si vede quando al 4’ Colombini F 1° cerca la via del gol, ma la sua ciabattata sfera va alta. Nel momento migliore ecco che la zampata dell’attaccante esterno sinistro costiero gela già nella giornata fredda i locali, che tentano una reazione non molto convinta anche se imbastiscono qualche buona azione. Verso la mezzora (32’) ancora costieri in auge con Musetti che sul filo del fuorigioco mette in moto Canotto il cui rasoterra da l’impressione del gol, che poi viene e chiude in pratica la gara.

NOVANTUNESIMONel dopo gara il direttore Prete è contento della gara “anche se è stata condizionata dal vento. Si è vista una squadra che non è andata mai in affanno, ed non ha avuto ne paura, ne ansia”. Quello che lo meraviglia e lo stupisce è il gol di Maiorino: “Ha segnato un gol eccezionale con un siluro imprendibile”. Ma quello che sottolinea ancora è che “i giocatori non sono mai stai impensieriti anche dopo che loro hanno avuto una reazione dopo la rete. Nel primo tempo noi abbiamo fatto la gara e nel secondo tempo poi abbiamo segnato e non siamo stati impensieriti”. Un Simonelli con la raucedine ha vissuto la gara come le altre che ha vissuto da quando è in panchina.

Sul versante locale il presidente Adolfi ammette che “il Sorrento ha giocato bene in tutti i reparti ed il nuovo allenatore ha dato una nuova verve. Noi abbiamo sofferto nel secondo tempo e loro erano più forti”. Mister Alvini è sulla stessa linea: “Loro nel primo tempo hanno giocato bene e noi non riuscivamo a farlo, nel secondo nel momento migliore hanno segnato questo fantastico gol da quaranta metri e bisogna fare loro i complimenti”. Ma loda ancora i costieri: “Pur privo di giocatori come Catania e Danucci, il Sorrento ha una buona squadra ed un buon allenatore”.

Con i tre punti di oggi ed un Sorrento che sa dei mezzi che possiede, può vedere la futuro con un altro occhio.

 

Il video della partita su: http://sportube.tv/ondemand/watch_video.php?v=W5UM2Y9BAK7D

L’intervista a mister Simonelli su: http://www.tuttocuoio.com/

 

 

 

                          Maiorino                                                     Coppola

 

LEGA PRO – 2^ DIVISIONE 2013-14 – GIRONE B – 14^ GIORNATA

TUTTOCUOIO – SORRENTO    0 – 2

GOLAS: 14’st Maiorino, 38’st Canotto.

 

TUTTOCUOIO (4-3-1-2): Bacci; Arvia (32’st Mariani), Falivena, Colombini F 1°, Cacelli; Pane, Balde, Cherillo (14’pt Akrapovic, 25’st Giannattasio); Matteini; Salzano, Ferretti.

A disp: Morandi, Cardarelli, Colombini F 2°, Carroccio. Allen: Massimiliano Alvini

SORRENTO(4-4-2): Polizzi; Pisani,Villagatti, Benci, Caldore; Canotto (39’st Pantano), Lettieri, Margarita (23’st Imparato), Coppola; Improta (30’st Musetti), Maiorino.

A disp: Miranda, Coulibaly, Lalli, Soudant.    Allen:Gianni Simonelli.

ARBITRO: Alessandro Prontera di Bologna.

GUARDIALINEE: Stefano Squarcia (Roma 1) – Matteo Benedettino (Bologna).

AMMONTI: Pane (T), 18’pt Coppola (S), Caldore (S); Pisani (S)

NOTE: giornata variabile e fredda, 10°; terreno discreto.

ANGOLI: 1 – 3 ;   RECUPERO: 1’pt e 4’st.

 

 

GIUSEPPE SPASIANO