Napoli, parte l’assalto per Gonalons

0

Il Napoli è molto attivo sul mercato. Riccardo Bigon e Rafa Benitez hanno approfittato del giorno di riposo post-Dortmund cercando di individuare i rinforzi giusti per gennaio, magari uno per reparto. Nonostante la qualificazione in Champions sia in bilico – e con sé la quindicina di milioni di euro che porta in dote (tra premi Uefa, market pool di tv esponsor e incassi al botteghino) – la strategia di De Laurentiis non subirà variazioni: sono pronti tra i 30-40 milioni per ritoccare il Napoli. Rafa ha ripetuto a De Laurentiis la necessità di dover completare il rinnovamento iniziato l’estate scorsa.Secondo i piani azzurri in questa squadra imperfetta servono almeno altri tre uomini. E non tre qualsiasi. Qui non si tratta di mettere una toppa – vedi l’arrivo di Reveillere in tutta fretta – ma di proseguire nel progetto. Nella lista, capeggiata dal solito Antonelli, i nomi nuovi sono quelli di Fernando del Porto e di Javi Garcia del Manchester City. Il primo può arrivare a gennaio per una manciata di milioni (altrimenti a giugno si svincola), l’altro costa molto di più, almeno 19 milioni. C’è Benitez che ha aperto la finestra su questo spagnolo 26enne, 12 scampoli di presenze quest’anno con il City. Ingaggio da top player: 3,5 milioni all’anno. La prima scelta per il centrocampo resta Maxime Gonalons. Obiettivo a portata di mano: il Lione è in grande crisi. Nel campionato francese è lontanissimo dalla zona Championse quindi il presidente Auras deve tagliare il monte ingaggi. Gonalons è in lista di sbarco (valutazione 14 milioni) ma il Napoli ha chiesto anche il prezzo del centrocampista 22enne Clement Grenier. La certezza resta una: Luca Antonelli. Affare fatto. Il Napoli però sta cercando di inserire nella trattativa Edu Vargas. Il primo obiettivo di De Laurentiis è cedere il cileno. Ma poiché lo ha pagato 11 milioni di euro, sa bene che darlo via adesso significa perdere un sacco di soldi. Allora l’idea è girarlo al Genoa. In comproprietà. Formula che non dispiace a Preziosi. Se ne riparlerà tra qualche giorno: il Napoli chiederà anche Kucka (c’è pure l’Inter) e Gilardino (c’è ancheToronto). Per la difesa il nome in pole è quello di Daniel Agger anche se nelle ultime ore è spuntato l’interessamento dell’Atletico Madrid. Dobbiamo considerare il Napoli ancora in virtuale vantaggio. Diciamo 60% per gli azzurri e 40% per i castigliani. È chiaro, però, che il fixing è in evoluzione continua. Affari a centrocampo: rischia di essere una vera e propria asta la corsa per Blaise Matuidi. Difficile arrivare a Vucinic: i rapporti tra i due club non sono proprio cordialissimi di questi tempi. Ma il Napoli cerca anche un attaccante. Sempre in difesa difficile che possa riaprirsi la trattativa per Astori: il Cagliari non lo cede a gennaio. Cannavaro andrà via: lui vuole l’Inter. Il Napoli chiede Ranocchia. Il sogno resta Mascherano: si lavora in gran segreto. Ma se ne parla a giugno. (Pino Taormina – Il Mattino)

Lascia una risposta