Risotto agli agrumi con fiori di zucchine

0

Il risotto agli agrumi e fiori di zucchine (o fiori di zucca) è un primo piatto molto profumato, dal sapore delicato e particolare, reso intenso dalla fragranza dell’ arancia e del limone; il connubio con i fiori di zucchine è perfetto perché il loro sapore, altrettanto delicato, esalta ma non copre quello degli agrumi. Ingredienti per 4 persone: 350 gr. di riso Carnaroli 2 arance 2 limoni 20 fiori di zucchine freschi 1 cipolla piccola 2 cucchiai di olio extravergine di oliva 60 gr. di burro 1,5 litri di brodo vegetale 3 cucchiai di vino bianco parmigiano grattugiato sale Preparazione Grattugiate la buccia delle arance e dei limoni e tenetela da parte. Lavate i fiori di zucchine ed eliminate il pistillo interno, tagliateli a striscioline ma conservatene qualcuno intero per guarnire il piatto. Versate l’ olio in una casseruola, aggiungete metà quantità di burro e fate riscaldare a fuoco medio. Aggiungete la cipolla tritata finemente e fatela rosolare . Unite il riso e fatelo tostare per qualche minuto mescolando spesso, finché i chicchi saranno lucidi e trasparenti. Sfumate con il vino e fate evaporare l’ alcool, a questo punto iniziate ad aggiungere il brodo bollente, un mestolo alla volta dopo che quello precedente sarà stato assorbito. Proseguite la cottura per 18-20 minuti mescolando delicatamente per non rompere i chicchi e i fiori. A pochi minuti dalla fine della cottura, regolate di sale, aggiungete la buccia tritata delle arance e dei limoni e i fiori di zucchine, e (se piace un sapore più intenso di agrumi) unite anche il succo di metà arancia e metà limone. Per ottenere un risotto cremoso, come si dice “all’ onda”, assaggiate il riso e spegnete quando è leggermente al dente e ancora un pò brodoso. A questo punto mantecare, aggiungendo il burro rimasto e il parmigiano grattugiato, e mescolare delicatamente. Copritelo e lasciategli qualche minuto di riposo; la mantecatura conferirà al risotto un surplus di lucentezza e sapore, nonché una perfetta consistenza “all’ onda”, morbida e vellutata.