Vietri sul mare. Strada chiusa a Dragonea, il sindaco chiede aiuto al Prefetto

0

Vietri sul Mare. Chiesto l’intervento del prefetto di Salerno, Gerarda Maria Pantalone, per risolvere la vicenda relativa alla frana dell’Avvocatella che ha portato alla chiusura della strada di collegamento tra la frazione Dragonea di Vietri ed il comune di Cava de’ Tirreni. La chiusura della strada risale al mese di luglio: in seguito alla caduta di pietre e terreno fu deciso lo stop al passaggio delle auto. La strada collega San Cesareo, frazione di Cava de’ Tirreni, a Dragonea. Disagi soprattutto per i pendolari e gli studenti: la sua chiusura costringe a fare un giro molto più lungo. «In considerazione del mancato avvio dei lavori di messa in sicurezza, così come preannunciati dal Comune di Cava de’ Tirreni», il sindaco di Vietri sul Mare, Francesco Benincasa, ha chiesto la convocazione di un tavolo prefettizio. «Siamo in campo in prima linea – spiega l’assessore alla viabilità Vincenzo Alfano – per risolvere definitivamente un disagio che da troppo tempo attanaglia la popolazione di Dragonea». «Ora – aggiunge – con forza chiediamo un intervento immediato e risolutivo, coinvolgendo, in tal senso anche l’organo prefettizio». Intanto fa sentire la sua voce il movimento “Liberamente Vietri” con il suo portavoce Luigi Raimondi. «La provinciale 75 Avvocatella servirà solo per costruire un presepe vivente per il prossimo Santo Natale, poiché la strada resterà chiusa fino al prossimo 2014». «Da fonti vicine all’Amministrazione ed agli uffici del Comune di Cava – prosegue Raimondi – abbiamo appreso che è stato dato incarico ad un tecnico, un geologo, di redigere una perizia sui lavori da eseguirsi per mettere in sicurezza il costone, in tempi brevi. Si spera nei primi giorni della prossima settimana. Per noi sarebbe auspicabile che domani o comunque al più presto possibile, facendo voto alla professionalità, alla dedizione al lavoro ed allo spirito di solidarietà nei confronti di noi cittadini di Dragonea del tecnico incaricato, la relazione sia sul tavolo del dirigente del Comune di Cava de’ Tirreni responsabile del procedimento». Successivamente – spiega ancora il comitato – e dopo aver trovato le risorse necessarie saranno affidati i lavori attraverso una procedura di gara d’appalto. Antonio Di Giovanni La Città di Salerno