Laureana, senza più fango riapre il frantoio allagato il 4 novembre lettera su Facebook

0

 “La natura mescolando paesaggi, borghi, vegetazione, colori e odori ha plasmato una per-fetta oasi di bellezza che è il nostro Cilento. Il nostro territorio, con le vaste piantagioni di ulivi, è uno dei luoghi in cui la natura sprigiona, in questo periodo dell’anno, la sua capacità di donarci una quantità infinita di piccoli frutti da cui si ricava il miglior condimento che la natura ha creato e che è: l’olio extra vergine di oliva”. Così scrive Antonella Malandrino dell’oleificio Serra Marino su Facebook. In questa meravigliosa realtà che ogni anno, in autunno, la famiglia Malandrino titolare dell’oleificio Serra Marina srl, apre le porte del proprio frantoio non solo per mettere al servizio dell’olivicoltura del Cilento la propria decennale competenza ed esperienza ed i propri impianti per trasformare le olive in olio ma anche per trascorrere in armonia con gli Olivicoltori, con gli amici, con i parenti e con i collaboratori uno dei più bei momenti dell’anno che caratterizza il nostro territorio. Ma la “forza” della natura non sempre arricchisce i nostri occhi di meraviglie e spettacoli. Essa, quando non viene rispettata o, peggio ancora, viene trascurata si ribella e così accade che questa potenza diventa crudele e brutale decidendo, talvolta, di violentarci. Così è successo che il 4 novembre 2013 quando, in piena campagna olearia, a causa di un evento alluvionale che non doveva succedere, la nostra struttura produttiva è stata allagata provocando, come tutti ben sappiamo, non solo ingenti danni materiali ed immateriali alla nostra azienda ma anche il fermo della lavorazione delle olive. Così, la nostra famiglia è stata aggredita da qualcosa che l’uomo poteva certamente evitare semplicemente custodendo il proprio passato e proteggendo il proprio futuro. E’ angosciante dover ricordare quanto è accaduto ma forza, coraggio e solidarietà sono stati i motori portanti che ci hanno spinto a far sì che “l’acqua si ritirasse e che l’olio del Ci-lento cominciasse a riscendere dal nostro frantoio” dando ragione al più piccolo compo-nente della nostra famiglia che, da molto lontano, portandoci il suo sostegno morale, ci ha scritto queste testuali parole: “Se pensiamo alle Torri Gemelle, gli Stati Uniti non si sono mai arresi, piuttosto hanno lavorato duro, per permettere alle persone di tutto il mondo di vedere New York da un punto ancora più alto”. Ringraziamo con vera riconoscenza tutti coloro che ci sono stati vicino e ci hanno soste-nuto ed aiutato moralmente e materialmente. Ringraziamo, in particolare: il Sindaco di Laureana Cilento Angelo Serra, i dipendenti della Comunità Montana Alento – Monte Stella, i Vigili del fuoco e le Forze dell’ordine, che sono immediatamente intervenute al momento del disastro, nonché i nostri affezionati collaboratori che, con vera passione e con encomiabile impegno, ci hanno permesso di far risplendere il nostro opificio . Rin-graziamo, inoltre, i Funzionari del sistema bancario con cui operiamo che, dandoci fidu-cia, si sono resi immediatamente disponibili a sostenerci finanziariamente mediante la concessione di un prestito per ricominciare l’attività. Infine, un caloroso e sincero ringra-ziamento va alle numerose persone, che volontariamente e spontaneamente, sono ac-corse e ci hanno dato una grande mano a poter ripartire. E’ con grande orgoglio che – con l’aiuto di Dio e con la partecipazione delle Istituzioni e delle Persone innanzi menzionati – informiamo gli amici olivicoltori che l’Oleificio Serra Marina s.r.l. ha ripreso l’attività di molitura delle olive.

Lascia una risposta